[VIDEO] Test barbari e torture fuori legge su scimmie, cani e gatti in un laboratorio di sperimentazione dei farmaci tedesco

0
165

Immagini davvero terribili quelle che arrivano dalla Germania, ma che devono essere condivise per mobilitare l’opinione pubblica.

Le scimmie sono legate in imbracature metalliche, mentre cani e gatti rimangono sanguinanti e muoiono. Il tutto ripreso in alcuni filmati che gli attivisti per i diritti degli animali sostengono siano stati girati in un laboratorio di tossicologia tedesco. L’organizzazione Soko Tierschutz insieme a Cruelty Free International affermano che il presunto abuso ha avuto luogo presso il laboratorio di farmacologia e tossicologia alla periferia di Amburgo.

Le foto mostrano macachi legati a staffe di metallo uno in fila all’altro appesi al muro, altri hanno la testa contenuta e vengono mostrati mentre cercano di fuggire disperatamente, mentre un cane sembra sanguinare abbondantemente in una delle celle anguste. Un attivista sotto copertura ha ottenuto un lavoro presso la struttura di ricerca dal dicembre 2018 al marzo 2019 e afferma di aver assistito a test su beagle, scimmie, gatti e conigli, effettuati per aziende di tutto il mondo.

Il lavoratore sotto copertura, che ha ripreso tutto in questo video, ha detto che gli animali erano tenuti in condizioni orribili. Secondo quanto riferito, «i beagle avevano tubi in gola e gli venivano somministrate capsule, molto spesso li lasciavano sanguinare dopo esperimenti poco chiari. Il personale non è competente».Friedrich Mullen di Soko Tierschutz ha raccontato: «Gli animali stavano ancora agitando le code quando venivano presi per essere uccisi, i cani erano alla disperata ricerca di un contatto umano».

E ha aggiunto: «Il trattamento peggiore è stato mantenuto per le scimmie. Le macachi sono piccoli primati relativamente leggeri, che vengono spesso utilizzati per esperimenti su animali. Sono tenuti in condizioni anguste in piccole gabbie. Molti degli animali hanno sviluppato tendenze compulsive e sono visti girare in tondo. Si dice che i gatti ricevano fino a 13 iniezioni al giorno da dipendenti non addestrati e vengano lasciati soffrire».

Gli attivisti hanno segnalato il caso alla polizia che sta indagando. Sostengono anche che le leggi in Germania che proteggono gli animali dagli esperimenti non sono abbastanza rigide e chiedono che vengano rafforzate.

Il laboratorio in questione a conduzione familiare esegue (secondo le associazioni animaliste) test di tossicità per le aziende farmaceutiche, industriali e agrochimiche di tutto il mondo al fine di soddisfare i requisiti dei governi e delle autorità di regolamentazione. Secondo l’organizzazione Cruelty Free International: «I test di tossicità comportano l’avvelenamento degli animali per vedere quanta sostanza chimica o farmaco è necessaria per causare gravi danni, nel tentativo di misurare quale dose» sicura «per l’uomo potrebbe essere».

«Agli animali vengono iniettati o fatti inalare quantità crescenti di sostanza per misurare gli effetti tossici che possono essere gravi. Non vengono forniti anestetici o sollievo per il dolore».

Michelle Thew, Amministratore delegato di Cruelty Free International ha dichiarato: «La nostra indagine ha rivelato spaventose sofferenze degli animali, cure inadeguate, cattive pratiche e violazioni della legge europea e tedesca. Chiediamo la chiusura del Laboratorio di Farmacologia e Tossicologia. Chiediamo inoltre una revisione completa dell’uso degli animali nei test di tossicità in Europa, incluso il Regno Unito. Ogni indagine, a colpo sicuro, mostra una storia simile di miseria e disprezzo della legge».

Fonte: ilgazzettino.it