[VIDEO] La storia di Vittorio Russo, il sedicenne che accudisce i randagi siciliani

0
286

Ha solo sedici anni ma tanto amore da dare Vittorio Russo, un giovane di Canicattì che accudisce i randagi del suo paese.

La storia di Vittorio Russo è emozionante: questo ragazzo di sedici anni di Canicattì, comune siciliano in provincia di Agrigento, si è fatto carico di accudire i randagi del suo paese. Dà loro rifugio e cibo fino a quando non trova una famiglia a cui possa affidarli.

A Mattino Cinque e a Fanpage ha dichiarato: “Farmi carico di questo compito mi ha fatto cambiare totalmente il mio modo di amarli e proteggerli“. Il suo impegno è stato reso possibile anche grazie ad un amico di famiglia, che gli ha prestato un terreno sul quale costruire il ricovero.

Ma questa sensibilità nei confronti dei quattro zampe da parte di Vittorio non è nata per caso, anzi: “Tutto è nato quando avevo nove anni e ho trovato Nerina, la mia cagnolina, impiccata a un albero. È morta poco dopo che l’ho liberata.

La vita di Vittorio da quel preciso istante è cambiata: ogni randagio gli ricorda ovviamente Nerina. Tuttavia il ragazzo non ha voluto rispondere all’odio con altro odio, e perciò ha iniziato a salvare i randagi: “Non posso farne a meno, è più forte di me: devo salvarli“.

Ecco il video con l’intervista da parte di Fanpage: