[VIDEO] Cercano di affogare il cane legandogli una pietra al collo, ma una donna lo salva

0
236

Si chiama Bella e qualcuna ha cercato di ucciderla legandogli una grossa pietra al collare e gettandola nel fiume.

I suoi stessi padroni hanno cercato di uccidere Bella, una femmina di pastore belga che fortunatamente è riuscita a salvarsi. Ma andiamo con ordine: siamo a Fandon, in Inghilterra, quando una passante vede una cagnolina nel fiume Trent con una borsa legata al collare: dentro c’era una grossa pietra, che stava per porre fine alla vita del quattro zampe.

Erano precisamente le 8.45 di mattina, quando la donna è corsa in aiuto del cane, riuscendo a trascinarlo a riva. Dopodichè ha chimato la polizia di Nottinghamshire per segnalare quanto accaduto. Bella è stata poi subito portata in un ambulatorio veterinario: è lì che si è scoperto che aveva un microchip registrato nel 2010.

Così si è riusciti a risalire ai proprietari: una donna di 31 anni e un uomo di 32, che sono stati arrestati con la denuncia di crudeltà verso gli animali. Ora i due sono stati rilasciati, ma sono sotto indagine e la polizia cerca dei testimoni o video che possano mostrare il loro gesto crudele.

Come si può vedere nel video, «Il cane è molto provato, ma sta mostrando incoraggianti segni di ripresa – spiega il poliziotto Adam Pace –. Si è subito messo a mangiare e speriamo che guarisca presto. Quanto è accaduto è un gesto crudele. Siamo fortunati che una persona gentile della nostra comunità l’ha trovata e salvata».