Tg cinofilo, terremoto Norcia: cane estratto vivo, le sue condizioni e il video del ritrovamento

 

Ulisse sta bene, è solo spaventato, ma sta bene. Sono queste le buone notizie che riguardano il cane estratto dalle macerie di Norcia il 31 ottobre dai vigili del fuoco, consegnato al locale punto veterinario Enpa di Norcia e poi trasferito nella clinica veterinaria Centro Italia di Rieti con l’ambulanza della Protezione animali. «Ulisse – riferisce l’Enpa in un comunicato – mangia, nel crollo non ha riportato ferite o fratture, i suoi valori sono normali. È solo spaventato».

Finora al punto veterinario avanzato Enpa di Norcia sono stati soccorsi e curati 69 animali da compagnia tra cani e gatti. I veterinari, i volontari e le guardie zoofile della Protezione animali stanno operano a Norcia, Visso, Camerino e nel Teramano. L’Enpa ha anche distribuito cibo per animali, antiparassitari e farmaci, assistendo oltre 300 tra cani, gatti, tartarughe e animali da cortile.

Complessivamente i ricongiungimenti sono stati 31. «Abbiamo così garantito il ritorno in famiglia di animali scappati durante le scosse o rimasti pericolosamente bloccati in immobili a pericolo di crollo – spiega Enpa – In un caso, i nostri volontari con il consenso dei proprietari sfollati a Perugia hanno anche forzato una autorimessa a Norcia per salvare un gatto che stava da due giorni al buio e senza acqua e cibo».

Fonte: lastampa.it