TG cinofilo – Russia, torturava cani e gatti, poi postava i video su facebook: arrestata

bob

Si divertiva a riprendersi mentre torturava e uccideva dei poveri animali. La ragazza nega: “Qualcuno vuole incastrarmi. Le foto sono modificate con photoshop“.

Arrestata con l’accusa di aver torturato e ucciso diversi cani e gatti e di aver condiviso le foto online. È successo in Russia, dove Alina Orlova, ragazzina di 21 anni, si divertiva con la complicità di un’amica a torturare dei poveri animali indifesi per poi postare i filmati e le immagini sul web.

Nei video, pubblicati sotto il falso nome di Kristina Hemp, si vede la giovane, travestita con costumi da film horror e con lenti a contatto colorate, mentre commette le più atroci violenze contro gli animali. Le immagini choc mostrano scene di sadismo puro: dalla crocifissione di un cane appeso ad muro all’uccisione di un altro con un fucile ad aria, fino ad un macabro rituale in cui si vede la ragazza tagliare lo stomaco di un gatto morto ed estrarne le viscere.

Ad allarmare la polizia sono state le segnalazioni di parecchi amanti degli animali che, violentemente feriti dall’atrocità delle immagini diffuse sul web, hanno avvertito le autorità.

Secondo quanto riporta il Siberian Times, però, la ragazza nega e dice che le foto sono state modificate con photoshop: “Non so chi abbia messo quella roba su internet. Non è la prima volta che qualcuno vuole fregarmi. Ma non ho ucciso nessuno e nemmeno ho mai avuto l’intenzione di farlo”.

Le indagini intanto proseguono con la speranza che si arrivi il prima possibile a far chiarezza sulla vicenda.

Fonte: ilgiornale.it