Tg cinofilo, l’ultima trovata dei jihadisti: cani muniti di esplosivo per seminare morte

I cani muniti di bomba pronti a seminare morte e distruzione: questa è la denuncia della Kurdistan Organizzation for Animal Rights Protection.

Come mostrano le immagini pubblicate sul web, un gruppo di soldati iracheni ha notato e fermato un cagnolino con due bottiglie sulla schiena bloccate da un groviglio di fili che collegavano un esplosivo rudimentale: come spiegano i soldati, il cane era stato mandato dagli uomini del Califfato per cercare di attraversare la linea del nemico. Una volta infiltrato, avrebbero azionato a distanza il dispositivo tramite un telecomando: uno stratagemma ideato per uccidere più nemici possibile.

Si tratta dell’ultima trovata escogitata dai jihadisti nel disperato tentativo di opporsi all’avanzata delle truppe irachene. Pochi giorni fa l’Isis aveva anche fatto ricorso all’uso di un drone sul fronte sud-occidentale di Mosul il quale ha sganciato una piccola bomba su una colonna di blindati Humvee, provocando l’esplosione del carico di munizioni a bordo di un mezzo che è stato disintegrato.

Intanto continua la lotta per riconquistare tutti i territori rimasti in mano allo Stato islamico: il comandante dell’offensiva irachena, il generale Abdul Amir Yarallah, ha fatto sapere che oggi le forze lealiste hanno liberato un altro quartiere nella parte ovest della città, Haj al Jawsaq, prendendo tutto il controllo del cosiddetto Quarto Ponte sul fiume Tigri. In precedenza, fonti militari governative avevano riferito che era stato riconquistato il quartiere di Tayaran, sempre nella sponda occidentale.
I combattimenti continuano ad essere intensi in quattro aree residenziali alla periferia meridionale ed occidentale di Mosul. Le fonti governative ammettono che l’avanzata procede lentamente a causa dell’uso delle autobomba e cariche esplosive da parte dei jihadisti. Allo stesso tempo, anche i raid aerei della coalizione internazionale guidati dagli USA sono diminuiti di intensità per il timore di colpire obiettivi civili.