Tg cinofilo, cane buttato in un cassonetto perchè anziano e stanco

Bracco, un cane da caccia adulto è stato abbandonato in un cassonetto perché ritenuto, ormai, inutile. Salvato dai vigili del fuoco.

Bracco, questo il suo nome, un cane da caccia dorato di circa 14 anni di età, è stato ritrovato in un cassonetto dell’immondizia, a Santa Margherita in contrada Runci, in provincia di Messina.

Il gesto, crudele e spietato, ha suscitato rabbia e tristezza nei paesani di questa piccola contrada: Bracco è un cane da caccia anziano, ma non per questo motivo, paragonabile ad un rifiuto inutile e “gettato” senza ritegno in un bidone dell’immondizia.

Nella mattinata di ieri, come di consueto, il camioncino compattatore dei rifiuti solidi urbani del posto “Messinambiente”, doveva passare in zona per ritirare l’immondizia; se nessuno si fosse accorto di Bracco, sarebbe finito nella pressa per la distruzione dell’immondizia.

Per fortuna, un passante si è accorto della presenza di Bracco, nel bidone dell’immondizia, grazie ai suoi guaiti stanchi e di disperazione; il cane era in pessime condizioni: malconcio, impaurito e col pelo sporco e sembrava, quasi, fosse pronto a lasciarsi andare.

Gli agenti del nucleo “Decoro” della polizia municipale del posto hanno salvato il povero Bracco da morte certa e l’hanno subito trasferito in una clinica veterinaria in via Dogali, dove è stato rifocillato, tranquillizzato e lavato per bene. E dove è in attesa di una famiglia che non badi alla sua vecchia età.

Gli agenti della polizia municipale sono alla ricerca del padrone di Bracco, che risponderà di maltrattamento e abbandono di animali.