Tg cinofilo, Brasile: il vicino lo filma mentre abusa sessualmente del cane

Abusa ripetutamente del suo cane, ed è ancora libero e in circolazione.

Un uomo è stato denunciato per il reato di maltrattamento di animali, incredibilmente per aver ripetutamente stuprato la sua cagnolina. Il triste fatto arriva dal Brasile: la povera cagnolina vittima delle violenze è stata soccorsa grazie alla prontezza di un vicino di casa che ha ripreso con un filmato l’uomo, mentre abusava di questa e ha poi consegnato il filmato nelle mani delle autorità. Dopo aver visionato il materiale è stata successivamente la polizia locale ad intervenire, insieme alla protezione animali: si sono presentati a casa dell’aguzzino a sequestrargli il cane.

I veterinari che hanno visitato il povero animale hanno constatato gravi ferite, dovute non soltanto agli stupri sessuali ripetuti nel tempo ma anche alle pessime condizioni in cui viveva. La cagnolina portava in mostra infatti una lacerazione profonda al collo che era già stata aggredita da numerose larve di mosca. Ciò che è più sconcertante in merito a tutto questo caso, al di là della bestiale violenza e della perversione che l’ha guidata, è che l’uomo responsabile delle sevizie alla cagnolina è libero e tranquillo a casa propria. E non solo: non si tratta certo di un cittadino modello, ma di un individuo che è già stato segnalato in passato alle forze dell’ordine proprio per maltrattamento di altri cani randagi e purtroppo questo delinquente ancora possiede altri cani oltre a quello abusato e sequestrato.

Nessuna misura cautelare dalle forze dell’ordine né provvedimento sono stati presi, in un Brasile ora nell’occhio del ciclone per la totale assenza di una adeguata legislazione a difesa degli animali. Di seguito, mostriamo un servizio della TV brasiliana in merito al fatto, in cui chi ha denunciato racconta cosa ha visto. Inoltre si vede come aiuta la protezione animali a catturare il cane e infine piange per il sollievo quando lo vede in salvo.