SVILUPPO FISICO DEL CANE: ECCO LE FASI

GLI STADI DELLO SVILUPPO FISICO DEL CANE

È risaputo che i nostri amici a quattro zampe hanno una crescita molto rapida: questa velocità nello sviluppo fisico del cane è particolarmente evidente nelle taglie medio-grandi i cui cuccioli, nel giro di poco tempo, passano da essere poco più che una “palla di pelo” a raggiungere dopo appena nove-dieci mesi i 30 kg o anche più, a seconda della razza; è sorprendente se si pensa che un “cucciolo d’uomo” impiega per arrivare allo stesso peso nove-dieci anni!

Tuttavia anche per il cane vi è una sequenza nelle fasi della crescita che, seppur molto rapide e ravvicinate, devono essere rispettate e supervisionate, affinché il nostro quattrozampe possa diventare un adulto sano e forte. Ecco di seguito quali sono:

  • FASE NEONATALE: va dalla nascita ai 15 giorni di vita ed è il momento in cui il cucciolo è completamente indifeso e dipendente dalla madre, perché non vede, non ha udito e non si sa ancora esattamente fino a che punto possegga l’olfatto. Di sicuro in questa fase è predominante il senso del tatto, grazie a cui il piccolo avverte la presenza della mamma e si attacca alle sue mammelle per succhiare il latte.

  • FASE DI TRANSIZIONE: è quella in cui il cucciolo, dopo aver aperto gli occhi a partire dal 15° giorno circa, acquista gradualmente la vista, che arriva ad essere completa al 21° giorno, quando il piccolo riesce a distinguere con nitidezza tutto ciò che lo circonda.

In questo periodo si sviluppa anche l’udito: il cucciolo, sordo alla nascita, inizia a sentire a partire dal 17° giorno circa, ma è solo raggiunti i 25 giorni di vita che la capacità uditiva raggiunge la sua completezza e il cane è in grado di percepire anche la direzione da cui il suono proviene.

Sempre in questa fase di crescita inizia anche la dentizione: i primi denti da latte (gli incisivi centrali) spuntano tra il 12° e il 25° giorno, ma bisogna attendere fino ai 35 giorni perché tutti i 28 dentini siano nati. La dentatura definitiva invece si formerà solo successivamente tra il quarto e il sesto mese di vita.

Sviluppo fisico del cane

PROGRESSIVA AUTONOMIA NELLE FASI DI SVILUPPO FISICO DEL CANE

Dalla terza settimana in poi inizia una fase dello sviluppo fisico del cane molto importante, che si potrebbe definire FASE DELL’AUTONOMIA, perché il cane acquista una progressiva indipendenza dalla madre. Anzitutto inizia a muoversi di più: mentre nelle due settimane iniziali di vita il cucciolo è quasi immobile e oscilla solo la testa, dal 21° giorno circa in avanti incomincia a spostarsi, prima goffamente poi via via reggendosi sempre più sulle quattro zampe, finché raggiunto il mese e mezzo circa, acquisisce una completa coordinazione dei movimenti. In questo periodo il cagnolino si allontana sempre più dalla madre, iniziando a spostarsi all’interno della cuccia.

Sempre dalla terza settimana circa incomincia quella fase di sviluppo fisico del cane che lo porta ad avere il controllo delle sue funzioni corporee: inizialmente infatti è la madre che, leccando i genitali dei piccoli, ne stimola la minzione e la defecazione. Quando raggiunge il controllo volontario su dove e quando fare i propri bisogni il cagnolino inizia ad allontanarsi sempre più per non sporcare nel luogo dove vive.

La “fatidica” terza settimana segna un discrimine anche nella regolarizzazione del ritmo sonno-veglia: se nei primi 15 giorni il cucciolo dorme quasi tutto il tempo e si sveglia solo per succhiare il latte dalla mamma, a partire dal 21° giorno circa è sempre più vigile e più attivo, finché i momenti di veglia arrivano ad essere superiori a quelli di sonno.

Alla fine della terza settimana in sostanza sono terminate le principali fasi di sviluppo fisico del cane: tutti i suoi sensi sono ormai perfezionati, la capacità di movimento è completa, quindi i cucciolini sono pronti per lasciare definitivamente la nursery e proiettarsi alla scoperta del mondo!