American Water Spaniel: un amico cacciatore

American Water Spaniel, un cane d’acqua agile e affettuoso

L’American Water Spaniel  è un cane dal fiuto molto sviluppato e dalla corporatura agile e scattante, ed inoltre molto energico, ideale, quindi, come cane da caccia. Il suo nome deriva dall’eccezionale affinità di questa razza con l’elemento acquatico: un tipico esempio di questa sua abilità consiste nell’usanza corrente, soprattutto negli Stati Uniti, di farlo tuffare dalle canoe per recuperare l’anatra appena uccisa dal padrone.

Nella classificazione FCI è indicato proprio fra i cani d’acqua. Altre sue velleità molto sviluppate sono la capacità di riporto, che contribuisce a renderlo ideale per la caccia, e la fedeltà, che ne fa un ottimo cane da guardia ma anche un amico fidato. Nondimeno, l’intelligenza e l’affettuosità che lo contraddistinguono ne fanno anche un buon cane da compagnia. La sua origine non è ben chiara, anche se si suppone sia stato ottenuto a metà del diciannovesimo secolo come incrocio tra un Curly Coated Retriever ed un Irish Water Spaniel.

 american water spaniel

American Water Spaniel: facile da addestrare

L’American Water Spaniel è dotato di un’intelligenza viva e curiosa che, unita ad un carattere obbediente ed amichevole, ne fanno un cane ideale da addestrare anche per chi non è molto esperto. Proprio per questo è sempre stato preferito negli ambienti della caccia. Anche il fatto che non sia molto esuberante gioca a suo favore in questo senso.

Tende di solito a creare un legame speciale con un membro della famiglia, al cui interno si inserisce senza difficoltà. L’addestramento in genere non pone problemi, se non, occasionalmente, un po’ di possessività nei confronti del cibo o degli oggetti con cui gioca, che dev’essere superata nel caso in cui lo Spaniel sia destinato alla caccia se non si vuole che il cane si impossessi della preda.

American Water Spaniel: adatto alla vita in appartamento, ma senza dimenticare il movimento

Le dimensioni dell’American Water Spaniel non sono eccessive: l’altezza al garrese infatti non raggiunge i cinquanta centimetri. Questo elemento, unito al carattere docile, affettuoso ed amichevole, lo rende adatto alla vita in appartamento.

Non bisogna dimenticare però che il fisico agile, unito al temperamento attivo di questo Spaniel, necessita di attività fisica, per cui è necessario portarlo fuori a camminare o correre per un tempo sufficiente, ogni giorno. L’American Water Spaniel ama giocare ed imparare nuovi giochi sia d’intelligenza che di agilità, per cui è bene non trascurare la sua voglia di progredire. Rispetto ad altre razze, si può notare una certa lentezza nel passaggio dall’infanzia all’età adulta, caratteristica d’altra parte comune nelle razze destinate alla caccia.

American Water Spaniel

American Water Spaniel: non solo caccia

Pur essendo una razza nata essenzialmente per un utilizzo da caccia e più in particolare d’acqua, l’American Water Spaniel si presta anche ad altre destinazioni d’uso.

Sia per la sua abilità acquatica che per altre caratteristiche come la fedeltà e la non eccessiva esuberanza questo Spaniel è spesso utilizzato anche come cane da salvataggio. Inoltre la sua fedeltà alla famiglia di appartenenza ed in particolare al padrone diretto lo rende adatto all’uso come cane da guardia. Amichevole ed attivo, è anche un ottimo cane da compagnia per i bambini, che si divertiranno ad insegnargli nuovi giochi facendolo muovere attivamente.

American Water Spaniel: la salute? Attenzione agli occhi

L’American Water Spaniel, pur avendo usufruito nel corso delle generazioni di un’importante variabilità genetica, può soffrire di malattie a carattere ereditario. In particolare bisogna porre attenzione alla salute degli occhi: due malattie che si presentano in questi cani sono la cataratta e l’atrofia retinica progressiva.

La prima patologia, in particolare, potrebbe insorgere anche prima dell’anno di età. Questo tipo di Spaniel inoltre può soffrire di altre malattie come epilessia, allergie e ipotiroidismo. La displasia dell’anca si presenta con un’incidenza di poco più dell’8%; è anche possibile l’insorgenza di diabete o disordini ghiandolari, che provocano una progressiva perdita di pelo a partire dai sei mesi d’età dell’American Water Spaniel. Sarà bene quindi effettuare controlli periodici presso il veterinario.

American Water Spaniel: rapporto con il padrone

L’American Water Spaniel è il cane ideale per chi ama la vita all’aria aperta (come i cacciatori), ma anche per chi ama un rapporto interattivo con l’animale. Questo Spaniel infatti ama imparare nuovi giochi d’intelligenza ma soprattutto di agilità: i bambini e i ragazzi, in particolare, potrebbero divertirsi molto ad insegnargli trucchi quale fingersi morto, rotolare su un fianco, dare la zampa e così via.

Gli si può insegnare anche a compiere alcuni semplici percorsi attrezzati, come la gimkana, un tracciato a ostacoli e così via. Si tratta comunque di una razza adatta a convivere con tutta la famiglia, purché ci sia la possibilità di fargli fare il giusto movimento fisico ogni giorno.

American Water Spaniel

American Water Spaniel: rapporto con i bambini

Si potrebbe immaginare che un cane da caccia possa essere pericoloso o aggressivo, ma non è così: l’American Water Spaniel, infatti, è un amico docile e fedele, che si inserisce facilmente nella vita di famiglia.

Il carattere giocoso ed amichevole lo rende un ottimo amico per i bambini, che non solo possono divertirsi ad insegnargli nuovi giochi, ma, fin da piccolissimi, possono apprezzarne le qualità di cane da riporto lanciando dei giocattoli perché lo Spaniel li porti indietro. Il fatto poi che l’American Water Spaniel tenda a formare un legame elitario con un singolo membro della famiglia potrebbe farlo risultare una buona compagnia per bambini introversi, magari figli unici che troverebbero in lui un vero amico fedele ed affettuoso.

American Water Spaniel: rapporto con gli altri cani

L’American Water Spaniel è un cane molto socievole, ed in genere anche il suo rapporto con altri cani è molto buono. Nel caso si trovasse a dover convivere con altri suoi simili, sarà bene insegnargli le gerarchie fin da cucciolo, poiché dotato di un certo temperamento. Anche l’opera di socializzazione non è da sottovalutare, nonostante questo Spaniel abbia di natura un’indole pacifica ed amichevole.

Sarà bene insegnargli da subito ad abbandonare la naturale possessività nei confronti del cibo e dei giocattoli, soprattutto in presenza di cani più grandi o comunque gerarchicamente più avanzati. A questo scopo andranno benissimo le lodi e i regalini sotto forma di biscottini quando il cane ubbidisce all’ordine.

Una razza rara, e in diminuzione

L’American Water Spaniel non è un cane molto diffuso, anzi è considerato raro. Inoltre, negli ultimi venticinque anni il numero degli esemplari è andato sempre più diminuendo. Questo fenomeno può essere dovuto soprattutto al fatto che negli ambienti della caccia, in cui questo Spaniel eccelle, è comunque considerato come un cane ausiliario, da affiancare ad altri dalla corporatura più grande, come i Labrador.

Negli ultimi decenni, inoltre, si lamenta la maggiore frequenza di malattie, dovute forse ad una politica di allevamento poco lungimirante. Il suo pelo riccio e folto inoltre a prima vista può spaventare i cacciatori, che possono essere portati a pensare che potrebbe dare problemi in presenza di rovi. Per ovviare però a questo invonveniente molti hanno l’abitudine di ungere il mantello dell’American Water Spaniel con olio prima di portarlo nel sottobosco, affinché sia più scivoloso e non si riempia di ramoscelli e spine. Una curiosità: è stato nominato cane nazionale dello Stato del Wisconsin.

American Water Spaniel: carattere

L’American Water Spaniel è un cane talmente socievole che spesso gli dev’essere insegnato a non saltare addosso a tutti. Un classico comando che dev’essergli insegnato fin da cucciolo è “giù”, per far sì che non salti addosso agli estranei per fare le feste.

Il suo carattere iperattivo non dev’essere sottovalutato: questo Spaniel, infatti, ha bisogno di una regolare attività fisica che gli permetta di sfogare le proprie energie. Se così non fosse, potrebbe prendere cattive abitudini “distruttive” dentro casa, tra cui quella di rosicchiare oggetti e anche mobili per placare il nervosismo.

È Quindi necessario portarlo a camminare e correre nel verde tutti i giorni, senza dimenticare poi di dargli una bella spazzolata per rimuovere tutto ciò che potrebbe essere rimasto incastrato nell suo pelo riccio e folto.

FCI Standard N° 301/ 22.01.1999

AMERICAN WATER SPANIEL

ORIGINE : U.S.A.

PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD VIGENTE: 14.02.1995

UTILIZZO: L’American Water Spaniel è sempre stato allenato come cane da caccia sia su barche o canoe che su terra.

CLASSIFICAZIONE F.C.I. : Gruppo 8 Cani da riporto – Cani da cerca – Cani da acqua Sezione 3 Cani da acqua Con prova di lavoro

ASPETTO GENERICO L’American Water Spaniel è un cane muscoloso di taglia media, con pelo riccio e ondulato. Deve essere simmetrico nelle proporzioni ed è importante il tessuto e il colore del mantello. Ha grande forza e sostanziosa ossatura, non è goffo.

PROPORZIONI IMPORTANTI È lievemente più lungo che alto, ma non quadrato. E’ fondamentale che il cane sia ben compatto ed equilibrato in grado di affrontare i suoi compiti.

CARATTERE Dignità, intelligenza, amicizia. Grande energia e bravura nella caccia, facilmente domabile.

TESTA Di media lunghezza. Espressione intelligente ed attenta.

ZONA DEL CRANIO Cranio: largo, con stop definito abbastanza.

ZONA DEL MUSO Tartufo: colore scuro, nero o marrone scuro, ampio con narici grandi per migliorare l’olfatto. Muso moderatamente lungo, quadrato non appuntito. Labbra pulite e aderenti, non troppo pendule, mascelle e denti, chiusura a forbice o tenaglia. Occhi mediamente proporzionati, ammessi arrotondati ma non sporgenti o infossati. Palpebre cadenti non cascanti, di colore marrone giallo o nocciola, a seconda del pelo. Non ammessi i gialli, come limone. Orecchi leggermente sopra gli occhi lunghi e larghi, estensibili fino al tartufo.

COLLO rotondo e muscoloso, di lunghezza media, forma un arco non eccessivo che dona dignità al portamento di testa elevata.

CORPO sviluppato, solidamente costituito, Rene forte, Torace non troppo ampio né troppo stretto. Le costole cerchiate e fianchi non ritratti.

CODA moderatamente lunga, un po’ incurvata che va assottigliandosi, si agita vivacemente con pelo e moderate frange. Può essere portata un po’ al di sotto o sopra il dorso.

ARTI ANTERIORI di lunghezza media, dritti non tanto corti da sembrare goffi. Spalle muscolose e oblique, metacarpi forti e speroni dell’anteriore permessi.

POSTERIORI Forza e spinta sono le impressioni degli arti nel compesso. Gli arti, dal garretto ai cuscinetti del piede hanno lunghezza moderata, il bacino è sviluppato come le cosce, il garretto è lievemente rotondo, non è piccolo né sporgente, Metatarsi paralleli.

PIEDI proporzionati con dita chiuse, palmate con cuscinetti.

ANDAMENTO DEL PASSO Allungo e spinta del posteriore ben equilibrati. Non si devono vedere gomiti in fuori. Andamento parallelo del posteriore che mostra forza ed equilibrio.

PELO il pelo può variare dall’ ondulato uniformemente al fitto riccio. La densità di ondulazione o di riccioli può variare da una parte all’altra del cane. Il sottopelo è fondamentale per garantire la protezione contro le intemperie, l’acqua oppure gli inconvenienti del sottobosco, però non deve essere troppo ruvido o troppo morbido. Gola collo e retro ben coperti da pelo, come l’orecchio. Fronte coperta di pelo liscio corto e senza ciuffo. Coda coperta di pelo fino alla punta con frange moderate. Arti con frange moderate, pelo può essere regolato, orecchi rasati se si preferisce, ma le cose non sono espressamente richieste.

COLORE tinta unita color fegato, marrone o cioccolato fondente. Consentita una piccola macchia bianca sulle dita e sul petto.

TAGLIA E PESO Altezza: da 38 a 45 cm circa per i due sessi. Peso: Maschi 3 – 20 Kg Femmine 12–18 Kg

Le femmine saranno più piccole dei maschi. Non si preferiscono le taglie nei limiti stabiliti per i due sessi, purché si rispettino le corrette proporzioni, in buona sostanza l’armonia delle forme.

DIFETTI: Qualsiasi deviazione da quanto sopra sarà un difetto che verrà penalizzato a seconda della sua gravità.

DIFETTI ELIMINATORI L’esemplare non deve mai possedere occhi gialli ed i maschi devono avere due testicoli apparentemente normali.