L’Affenpinscher: carattere, prezzo e patologie

Origini, cenni storici e descrizione dell’ Affenpinscher

L’Affenpinscher è un cane da compagnia di origine tedesca, ancora poco diffuso in Italia nonostante molte siano le caratteristiche che lo rendono adatto alla compagnia dell’uomo e dei bimbi. L’Affenpinscher è parte della famiglia di nazionalità tedesca dei “Grifoni di scuderia”, ovvero è parte della stesso gruppo dei più noti Schnauzer. L’esemplare di Affenpinscher è il più piccolo del suo gruppo di appartenenza.

Le prime immagini degli antenati dell’Affenpinscher che ne rappresentano la presenza sono dei primi del 1500 per mano di Albrecht Durer:  in un’opera di incisione lignea, questa razza è inserita come cane di famiglia. Mentre sono di fine ‘800  le prime trascrizioni. Le origini dell’Affenpinscher, cani di taglia piccola, si ritrovano nei Pinscher a pelo duro. Il suo peso non supera i 3/4 Kg., per un’altezza di circa 25 cm. al garrese. Ha il pelo irsuto e duro di colore nero e lunghi baffi sul muso schiacciato e una folta barba. Nelle sue piccole dimensioni risulta un cane ben proporzionato con una lunghezza del tronco pari all’altezza al garrese.

Affenpinscher: carattere

L’Affenpinscher è un cane che esprime la sua dedizione al padrone con slanci di affetto. Ha un carattere dolce e affettuoso, ma tenace, infatti pur così piccolo ha un istinto da guardia e la natura di un ottimo passeggiatore. È un cane molto intelligente ed ha un carattere molto vivace e attivo data la sua natura di cacciatore. Per quanto sia piccolo e dedito alla compagnia del padrone, l’Affenpischer è una razza con un istinto che lo porta a cacciare piccola selvaggina e piccoli roditori.

Ovviamente il suo istinto da cacciatore emerge con forza in contesti di campagna, a diretto contatto con la natura e con una varietà di odori che stimolano questa sua predisposizione. L’Affenpinscher in un contesto urbano si dimostra un buon compagno di viaggio, non solo per le piccole dimensioni ma soprattutto perché ama la compagnia ed il movimento.

Sarà un delizioso compagno tra le mura di casa, così come per le passeggiate. Il suo istinto da cacciatore lo rende un buon guardiano anche in casa, attento e vigile, non risulta mai aggressivo.

Lo stile di vita dell’Affenpinscher

E’ un cane dall’indole molto dolce che vive con dedizione il suo rapporto con il proprio tutore. L’Affenpinscher già da cucciolo si affeziona in modo molto stretto alla sua famiglia. Le sue dimensioni così ridotte lo rendono adatto ad essere inserito sia in un contesto campestre sia urbano. Soprattutto il suo amore per gli spostamenti, la sua curiosità innata lo rendono un animale domestico adatto ad accompagnarci ovunque.

Questo piccolo animale ama le buone passeggiate, sostenuto dal suo intinto da cacciatore con un olfatto curioso e sempre in cerca. Nonostante si classifichi decisamente tra i cani da compagnia, le sue doti olfattive e di dedizione al padrone, lo rendono un cane attento e spesso valido come guardiano. Pare infatti strano che nonostante l’Affenpinscher sia caratterizzato da tali doti di socialità e sicurezza sia ancora poco diffuso in Italia.

Le patologie dell’Affenpinscher

Quello che può essere presentato come il punto debole dell’Affenpinscher sono gli occhi. Infatti la cura e l’igiene degli occhi dell’Affenpinscher deve essere una priorità per il suo tutore, che dovrà risevarvi notevoli cure e attenzioni per evitare al suo cucciolo di soffrire. Il pelo lungo sul muso porta alla stimolazione di una lacrimazione eccessiva.

È fondamentale che venga spazzolato con attenzione quotidianamente al fine di eliminare tutti i peli superflui e per evitare la formazioni di nodi in un pelo presente, con una buona lunghezza, anche sul muso.

Identikit del padrone ideale

Il padrone adatto a questo piccolo animale è una famiglia amorevole che sappia dedicare a lui le stesse attenzioni che è capace di riservare ai propri tutori. È un cane vivace ed amorevole che ben si adatta a contesti familiari con bambini. L’Affenpinscher è un cane affidabile: nonostante sia capace di fare da guardia, non è mai aggressivo e il rapporto che instaura con la sua famiglia risulta equilibrato e amorevole.

Necessita di un padrone attento all’igiene degli occhi e alla cura del pelo che per la sua lunghezza tende ad essere di difficile gestione se non vi è una cura costante.

L’Affenpinscher è un cane che ama molto le passeggiate sia in città che in campagna, dove il suo olfatto da cacciatore può trovare ristoro. Ma le sue piccole dimensioni lo portano a stancarsi presto: è perciò adatto anche alla vita in appartamento, infatti il suo carattere amorevole lo porta a riposarsi volentieri in casa dopo le sue passeggiate riservando al padrone un’ ineguagliabile amore e dedizione. È un cane molto attento al proprio tutore: è infatti un apprezzabile guardiano nonostante le sue dimensioni piccole non facciano pensare a questa sua dote.

Affenpinscher

L’Affenpinscher e i bambini

La natura dolce e attenta rende l’Affenpischer un animale da compagnia adatto anche per i bambini in casa. E’ Capace non solo di essere oggetto di attenzione dei piccoli ma anche di riservare loro notevoli attenzioni di difesa.

Curiosità

Il termine “Aff” in tedesco significa scimmia; in diversi aspetti l’Affenpischer sembra assomigliare a questo animale, a partire dalle espressioni buffe e dal pelo irsuto, proprio come le scimmiette.

Il pelo sulla testa è caratteristico, e forma delle sopracciglia pungenti e cespugliose, con una barba imponente e un buffo ciuffo in testa dove il pelo è rado. Tutte queste particolarità sono essenziali per ottenere l’espressione tipica di questa razza, perchè in tedesco Affen significa “scimmia”.

FCI Standard N° 186 / 18.04.2007

AFFENPINSCHER ORIGINI: Germania

PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD VIGENTE: 06.03.07

UTILIZZO: Cane da casa e da compagnia

CLASSIFICAZIONE F.C.I. Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer Molossoidi – Cani da Montagna Bovari svizzeri e altre razze Sezione 1 Cani tipo Pinscher e Schnauzer Senza prova di lavoro

CENNI STORICI Secondo le origini fu cane di famiglia nella Germania Sud.  Questi piccoli cani, molto popolari nel 20° secolo, avevano come antenati i Pinscher a pelo duro. Possiedono una corona di pelo che circonda la testa quasi a sembrare delle scimmie. Colori del pelo giallo, rosso o bianco-grigio al grigio scuro, oppure nero-grigio al nero profondo.

ASPETTO GENERALE cane di piccola taglia, pelo duro e parvenza scimmiesca.

PROPORZIONI IMPORTANTI Il rapporto lunghezza / altezza richiama un quadrato.

COMPORTAMENTO-CARATTERE Coraggioso ma attento, fedele e insistente, un po focoso o irascibile. È un cane da casa.

TESTA

ZONA DEL CRANIO Cranio rotondo poco allungato, non solido ma bombato, fronte definita

ZONA DEL MUSO Tartufo rotondo, nero

MUSO corto e dritto (non verso l’alto). Canna dritta del naso con radici aperte, labbra compatte nere. Mascelle complete (42 denti bianchissimi). Incisivi allineati che formano una leggera rotondità. Se la bocca è chiusa i denti e la lingua non sono visibili. Occhi scuri e rotondi. Bordi della palpebre con pelo duro, orecchie alte in avanti a forma di V con bordi appoggiati al capo, piccole e simmetriche.

COLLO doppio e corto senza pieghe.

CORPO rigido e quadratico. Dal garrese una linea discendente forma il punto più elevato della dorsale sul Dorso, che è forte e teso come il Rene. La groppa è corta e si inserisce sulla Curva della coda. Torace solo appiattito nel laterale, ma molto ampio. Ventre ritratto.

CODA leggera sciabolare o a falcetto.

ARTI ANTERIORI Forti e dritti, Spalle muscolose, Scapola lunga obliqua e piatta.  Braccio aderente al corpo, Gomiti ben posizionati, Capo fermo e metacarpo leggermente inclinato all’ingiù, Piede anteriore corto e rotondo con dita arcuate e cuscinetti forti, come le unghie.

POSTERIORI Obliqui con piccola angolazione. Coscia grandemente muscolosa Ginocchia parallele, Metatarso a 90° al suolo, Piedi posteriori un po’ più lunghi degli anteriori, unghe corte nere e dita arcuate.

ANDAMENTO DEL PASSO al trotto sciolto.

PELLE aderente al corpo.

MANTELLO

PELO sul corpo fitto e duro. Sulla testa forma il caratteristico ciuffo cespuglioso con barba sulle guance, che lo rende simile ad un aspetto scimmiesco.

COLORE nero puro, con il sottopelo di colore nero.

TAGLIA E PESO Altezza al garrese maschi e femmine da 25 a 30 cm Peso da 4 a 6 kg circa

DIFETTI: qualsiasi deviazione a quanto sopra deve essere considerato come difetto che sarà sanzionato a seconda dei danni provocati al cane: in particolare: Costituzione molto leggera o molto pesante, Cane sproporzionatamente alto o basso, orecchi bassi o lunghi, poco simmetrici, o svolazzanti, dorso lunghissimo, cifotico, Groppa avvallata, inclinata verso la testa, Posteriori troppo angolari, Piedi lunghi o pelo cortissimo, molto molle o a ricci, o di colore bianco. Taglia inferiore o superiore a 1 cm dalle norme indicate sopra.

DIFETTI GRAVI Carattere sessuale non definito bene, ossatura fine, muso all’insu o troppo lungo, occhi globosi, gomiti in fuori, taglia inferiore o che supera più di 1 cm e meno di 2 cm dallo Standard.

DIFETTI ELIMINATORI Cane aggressivo, o molto pauroso, malformazioni varie, Difetti di pelo o colore, o chiusura muso, Taglia inferiore che supera gli Standard.

Qualsiasi cane che presenti, in modo evidente, anomalie d’ordine fisico o di comportamento verrà squalificato. N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente.