Percorre 80 km per tornare a casa dopo essersi perso in vacanza: la storia di Beethoven

Beethoven è un Pastore Maremmano che era stato smarrito in vacanza, ma non si è perso d’animo

Questa è una storia incredibile, con protagonista un pastore maremmano di nome Beethoven. Si tratta di un Pastore Maremmano di 4 anni, che lo scorso 5 settembre si è perso proprio in Maremma, precisamente a Castiglione della Pescaia.

La sua proprietaria si stava recando in spiaggia quando il quattro zampe, distratto da qualcosa (un rumore, o forse un odore), si è allontanato tra i cespugli facendo perdere le sue tracce.

E’ tornato nella sua casa in villeggiatura, ma trovando chiuso ha perso l’orientamento. Tornato in strada, è stato anche investito da una macchina (senza subire danni per fortuna). I proprietari del cane hanno fatto così scattare l’allarme e hanno iniziato una disperata ricerca con squadre di volontari e vari avvisi sui social.

Nei successivi tre giorni dalla sparizione Beethoven non si è fatto vivo, Cecilia (il nome della proprietaria) era sconsolata. Fino a quanto venerdì scorso è accaduto il miracolo: Beethoven era tornato! Si è palesato a Montalcino (Siena), a casa sua, precisamente a 80 km dal luogo dove si era perso.

Nonostante fosse disidratato e affamato, ora il cagnone sta bene. Cecilia non riusciva a credere ai propri occhi: un lieto fine inaspettato, come in un film.