Perchè i cani leccano la pipì di altri cani? Le risposte

Avete preso un cane da poco tempo e vi siete accorti che si ostina a odorare e leccare la pipì di altri cani? In questo articolo troverete le spiegazioni.

Avrete sicuramente visto diversi cani fare cose un po’ disgustose e totalmente fuori dal nostro modo di conoscerci e comportarci. Leccare l’urina o le feci è un comportamento che adottano diversi animali, non è comune per noi uomini ma lo è tra i cani: questo ha ovviamente una spiegazione fisiologica.

I cani sono dotati dell’organo vomeronasale detto anche organo di Jacobson, che mette in comunicazione il naso con la bocca. Attraverso questo il cane è in grado di sentire sia l’odore che il gusto.

L’organo è caratterizzato da due fossette collocate nel palato del cane, da lì sente principalmente il grado dei feromoni. E’ presente in diversi mammiferi, molti l’hanno perso nella loro evoluzione.

I serpenti sono gli animali che hanno il vomero nasale più sviluppato di tutti, infatti muovono in continuazione la lingua avanti e indietro. Il cane tante volte per fiutare meglio un odore apre la bocca e prova a sentirlo utilizzando questo organo, poi se non bastasse ricorre all’utilizzo anche della lingua sentendone il sapore, leccando.

Si verifica così il fenomeno chiamato Flehmen: in alcuni animali si riconosce attraverso delle vere e proprie smorfie. L’esempio più indicativo è forse quello del cavallo quando assume la tipica smorfia con le narici inarcate.

I cani leccano la pipì di altri cani: i motivi di questo comportamento

Voi penserete che è una cosa veramente disgustosa e vi starete chiedendo a cosa serva sapere di che gusto è la pipì di un altro cane. Solitamente, una volta fiutato l’odore, il cane sbatte i denti ma soprattutto cerca di captare più informazioni possibili su colui che ha lasciato la traccia.

La pipì del cane in realtà è ricca di informazioni: i cani la fiutano per sapere qualcosa di colui che ha lasciato il segno. In questo caso la così detta smorfia di Flehmen viene adottata dal cane che va in cerca di una cagnetta. I maschi dall’urina riescono a capire se nei paraggi c’è una femmina in calore che cerca il “fidanzatino”.

Nell’urina i cani possono trovare l’informazione su una cagnetta e sapere se è nel fase giusta per la riproduzione. Chi avrebbe mai pensato che nell’urina i cani cercassero informazioni? Negli animali sono presenti codici che a noi uomini sono sconosciuti eppure fanno parte della loro comunicazione e del loro modo di capirsi: utilizzano un codice non verbale che gli consente di comunicare silenziosamente tra loro.

Sembra incredibile ma i cani si parlano anche attraverso la pipì, tanto che a volte dopo essersi fermati ad annusare quella di un suo simile, ne rimarcano il territorio rispondendo e lasciandogli la propria. I maschi castrati in particolare hanno l’istinto di rimarcare il territorio, lo segnano con la pipì per comunicare ad un altro che quell’albero, quel pezzo di terra o di muro è già occupato. Anche il gesto che compiono per lasciare il segno viene fatto con la gamba alzata in modo tale che si trovi all’altezza del naso degli altri cani.

Insomma, un comportamento che per noi sfiorerebbe i limiti dell’educazione per un cane è assolutamente naturale. Fate attenzione però a dove il vostro amico a quattro zampe decide di fare la pipì o potreste rischiare incomprensioni coi vostri vicini di casa, ad esempio se dovesse prendere di mira la loro porta o il muro della loro casa come il posto adatto per marcare e lasciare la “firma”.

Perchè i cani leccano la pipi di altri cani? Anche per integrare sali minerali

Annusare la pipì di altri cani è un comportamento principalmente dei cani maschi ma viene adottato sia dalle femmine che anche da maschi su segni lasciati da altri maschi. E’ sempre un modo per capire da chi è circondato il vostro amico a quattro zampe e con che tipo di cane potrebbe avere a che far: insomma raccoglie più informazioni possibili anche sui suoi vicini di casa.

Attenzione perché annusare la pipì non sempre è un modo per cercare informazioni sui suoi simili: a volte, ci spiega il veterinario, questo comportamento è anche il sintomo di una carenza di sali minerali che il cane cerca di compensare. In questo caso per prevenire queste problematiche è importante far seguire al vostro cane una dieta equilibrata.

Tra i Sali minerali principali troviamo:

  • Calcio
  • Magnesio
  • Fosforo
  • Potassio
  • Ferro

Zinco, iodio fluoro, cromo, cobalto, sono altri sali minerali in aggiunta a quelli principali sopra elencati. Se la dieta che segue il vostro cane non è sufficiente a ricoprire il fabbisogno, il veterinario potrebbe consigliarvi degli integratori per cani, utili a completare la dieta, adatti sia per cani giovani, sia per cani anziani.

Gli integratori per cani possono essere molto utili per determinate condizioni, ad esempio per le cagnette che hanno partorito, o eventualmente quando si fa un cambio drastico di clima e si porta il cane in un ambiente nuovo, se dovete andare in vacanza. I sali minerali per cani sono integratori indicati per tutte le età, hanno anche la funzione di rallentare l’invecchiamento fisico, mentale e delle cellule. Ovviamente vanno sempre utilizzati sotto il consiglio del vostro veterinario.