Occhi rossi nel cane: cause, sintomi, cura e rimedi naturali

0
13807

Se il cane ha gli occhi rossi significa che abbiamo un problema da monitorare e risolvere: andiamo a vedere come.

Gli occhi rossi nel cane è un problema che può scaturire per diversi motivi: ad esempio in alcuni casi è la conseguenza di un’infiammazione delle strutture interne dell’occhio, oppure per via della presenza di un glaucoma o altre patologie legate al tratto oculare.

Quindi la causa che genera questo tipo di problema può essere diversa. In questo articolo andiamo innanzitutto a capire appunto da cosa è causato questa problematica e i vari rimedi possibili per risolverla.

Possiamo innanzitutto avere un’infiammazione superficiale oppure interna: nel primo caso abbiamo un’irritazione o infezione della superficie dell’occhio, mentre nel secondo la situazione è più grave perchè riguarda anche la struttura interna. Potrebbero perciò esserci danni seri, e dobbiamo appurare se non siamo in questo secondo caso, ben più grave del primo.

Occhi rossi nel cane: sintomi

Per capire se il nostro cane ha problemi interni dobbiamo capire se si manifestano alcuni sintomi, come ad esempio:

  • arrossamento dell’occhio
  • occhi socchiusi o chiusi
  • sfregamento della zampa sull’occhio
  • vista ridotta
  • opacizzazione dell’occhio
  • lacrimazione oculare

Gli occhi rossi nel cane possono essere la manifestazione di alcune patologie oculari, come ad esempio la congiuntivite, la cheratite e il glaucoma. Altra causa degli occhi rossi potrebbe essere la blefarite, ovvero un’infiammazione elle palpebre che può anche manifestarsi in altre zone.

Detto questo, quali sono i rimedi e le terapie possibili per risolvere il problema degli occhi rossi nel cane? Andiamo a scoprirlo!

Occhi rossi nel cane: cura

La patologia associata all’arrossamento sarà diagnosticata dal veterinario attraverso dei test diagnostici: gli esami da fare saranno l’anamnesi e un test fisico se necessario, oltre ad uno oftalmico.

Ma per quanto riguarda la cura degli occhi rossi nel cane? Ci possono essere diverse terapie, a seconda della malattia e della gravità. Ad esempio intanto può essere applicato un collare elisabettiano per far si che l’occhio sia protetto e soprattutto che il cane eviti di sfregarci sopra la zampa.

Per curare l’infezione invece il veterinario potrebbe prescrivere un antibiotico ad uso topico, ma anche un collirio o delle pomate lubrificanti per diminuire la sensazione di secchezza. Ci sono anche diversi antinfiammatori per diminuire appunto l’infiammazione oculare, mentre i corticosteroidi topici sono da utilizzare nel caso di congiuntivite, uveite o cheratite. In alcuni casi e in presenza di alcune tipologie di infezioni, possono anche essere somministrati farmaci antinfiammatori non steroidei.

La terapia può essere accompagnata da antistaminici ad uso topico (sempre che siano prescritti dal vostro veterinario), ma possono essere utili anche impacchi umidi e caldi nel caso in cui gli occhi siano gonfi.

Nota bene: è davvero fondamentale che il cane non si sfreghi l’occhio, e quindi è di vitale importanza che il collare elisabettiano sia costantemente indossato dal cane così da accelerarne la guarigione.

Occhi rossi nel cane: rimedi naturali

In alcuni casi leggeri (come ad esempio la presenza di un corpo estraneo) non è detto che il cane debba per forza assumere antibiotici: il veterinario vi potrà consigliare alcuni validi rimedi naturali, come ad esempio impacchi con camomilla o malva fredda.

Come diceva sopra, potrebbe essere applicato nella zona interessata un collirio a base di eufrasia. Per aiutare ad aprire gli occhi si possono pulire con un batuffolo bagnato. E’ bene ripetere il trattamento almeno due-tre volte al giorno.