Mastino Tibetano: carattere, prezzo, peso e vita media

Mastino tibetano: un cane non per tutti

Il Mastino Tibetano, o Tibetan Mastiff, è a dir poco un cane leggendario per via delle sue origini antichissime e per il fatto che, questa razza canina, pare aver mantenuto nel corso dei secoli gran parte delle sue peculiarità originarie.

E’ originario del Tibet, dove però è in via di estinzione. Attorno all’ottocento alcuni esploratori inglesi ne portarono alcuni esemplari a Londra (esemplari che finirono poi allo zoo) e oggi, per definirne al meglio le caratteristiche occorre distinguere tra il Mastino Tibetano del Tibet e quello che proviene appunto dall’Inghilterra. I primi, sono quasi impossibili da addomesticare, sono tendenzialmente mordaci e aggressivi. Mentre i secondi sono molto più pacati e tranquilli.

Cosa possiamo dire del Mastino Tibetano attuale? Sicuramente che è un signor cane da guardia! Ha anche un carattere imprevedibile e non è facile da gestire. Per quando abbia necessità di avere un contatto costante con il suo padrone, a cui si lega molto, e sia anche molto protettivo, quasi possessivo, con la sua famiglia, è un cane che mantiene la sua indipendenza, che può apparire anche parecchio freddo e distaccato.

Non è, quindi, un cane adatto a tutti. Necessità di moltissima socializzazione fin da cucciolo allo scopo di ammorbidirgli un po’ il carattere. Non è un amante di estranei e bambini (con questi ultimi occorre fare molta attenzione proprio per il suo carattere imprevedibile), quindi va abituato costantemente alle persone.

Non è un cane da appartamento, nonostante passi gran parte del suo tempo a sonnecchiare. In realtà è attivo e molto attento ad ogni più piccolo movimento e rumore, e necessita di spazi aperti. E’ un cane che vive in media 14-15 anni e non presenta patologie particolari. E’ un cane forte, sano e molto coraggioso. Un po’ di attenzione occorre comunque prestarla in merito alla sua alimentazione, soprattutto da cucciolo perché è un cane che ha una crescita lenta e costante.

E’ un cane di taglia grande e fino allo scorso anno era anche considerato il cane più costoso al mondo. Proprio un cucciolo di Mastino Tibetano è stato acquistato da un cinese per oltre un milione di euro. Ora questa razza, essendo anche poco economica da gestire, è vittima di allevatori che spesso lo incrociano ad altre razze o gli fanno interventi di lifting per aumentarne la commercializzazione.

Mastino tibetano

Mastino Tibetano: origini

Il Mastino Tibetano, chiamato anche Tibetan Mastiff è una razza canina molossoide di origine tibetana. È riconosciuta dalla FCI (standard n.230).

Questa razza canina è letteralmente circondata da un alone di leggenda che l’ha accompagnato nei secoli. Partendo da Aristotele, che li descriveva come feroci cani originati dall’incrocio di cani e tigri, passando per Marco Polo che li descrive, invece, alti come un asino e potenti come un leone, fino agli esploratori inglesi dell’800 che ne portano alcuni esemplari in Europa che finirono poi allo zoo di Londra.

Il Mastino Tibetano è spesso citato come il progenitore di tutti i molossoidi. In realtà si dovrebbe più che altro parlare di un cane che, grazie all’isolamento negli altipiani del Tibet, ha conservato alcune caratteristiche tipiche dei molossoidi. Ha mantenuto la potenza e la maestosità nell’aspetto anche se, rispetto alle descrizioni che si hanno di questa razza canina, risulta essere di umore più stabile e tranquillo.

Il Mastino Tibetano non è più considerato l’animale pericoloso del passato, è invece elogiato per la sua calma e la facilità con la quale si può vivere con lui.

Mastino Tibetano: peso e caratteristiche fisiche

Il Mastino Tibetano è una razza canina di taglia grande, con la testa larga, forte e pesante. È dotato di una folta criniera. Il muso è corto e largo. Il tartufo è largo e le orecchie sono di media grandezza, triangolari e pendenti che sono portate in avanti quando è attento.  Le orecchie sono ricoperte da un pelo molto soffice e corto.

Gli occhi, di colore marrone, sono ovali e leggermente obliqui, lo sguardo è severo. La coda, di lunghezza media, si arrotola sul dorso ed è ricoperta da un pelo lungo e folto, fitto è anche il sottopelo che diventa però piuttosto rado nei mesi estivi. Il pelo nel maschio è molto più folto che nella femmina.

I colori del suo manto sono nero focato, nero, rosso o varie tonalità di grigio. È un cane imponente e forte con una solida ossatura. Gli arti sono rettilinei e robusti. Il Mastino Tibetano ha la struttura di una grande lottatore. Si aggira su altezza che va da un minimo di 66 cm per i maschi e di 61 cm per la femmina, mentre il peso va dai 45 kg ai 72 kg per il maschio e dai 34 kg ai 54 kg per la femmina.

Mastino Tibetano: vita media

Il Mastino Tibetano è un cane longevo con una vita media tra i 14-15 anni e, in merito alla sua salute, non si riscontrano problemi di sorta. Occorre prestare un pochino di attenzione sull’alimentazione che deve essere bilanciata, in modo particolare nei primi mesi di vita. La crescita del Mastino Tibetano deve essere lenta ma costante.

Mastino tibetano

Mastino Tibetano: carattere

Sicuramente questa razza di cane non è adatto a tutte le persone. È un cane impegnativo e dal punto di vista caratteriale occorre distinguere tra quelli attualmente presenti in Tibet (dove comunque è in via di estinzione) e quelli che provengono dall’Inghilterra. I primi sono sicuramente molto più mordaci, aggressivi e feroci e non è per nulla facile addestrarli. Quelli inglesi, al contrario, sono obbedienti e molto affezionati al proprio padrone.

Il Mastino Tibetano è un cane da guardia. Per via della sua mole è meglio tenerlo in spazi aperti. Non è proprio adatto a vivere in appartamento. È un cane molto attento e vigile tende ad essere quasi distaccato. E’ un cane che non lascia intuire le sue intenzioni. È comunque molto attaccato alla sua famiglia ed è anche parecchio protettivo in quanto si sente responsabile per essa. Nonostante la sua indipendenza ha comunque bisogno di avere un contatto costante.

È famoso per il suo coraggio. Pare che non gli faccia paura nulla. Estranei e bambini sono da tenere a distanza, più che altro per il suo carattere imprevedibile. Sicuramente è bene farlo socializzare tantissimo fin da piccolo. Maggiori sono i contatti con le persone e migliore sarà il rapporto con loro. L’obiettivo deve essere quello di fargli ammorbidire un po’ il carattere.  In casa è discreto e passa parecchio tempo a sonnecchiare ma state pur tranquilli che al minimo rumore è immediatamente vigile e attento.

Mastino Tibetano: prezzo

Un aspetto curioso del mastino tibetano è di sicuro il suo prezzo. Oggi oscilla tra i 1500 e 2000 euro. Pensate che proprio un cucciolo di Mastino Tibetano ha conquistato il titolo di “cane più costoso del mondo”. Un uomo d’affari cinese, ha sborsato per lui 12 milioni di Yuan, equivalenti a 1,4 milioni di euro.

Fino all’anno scorso, questa razza di cane aveva davvero prezzi elevatissimi. Ora però il loro mercato si è notevolmente ridimensionato. Durante il periodo d’oro cui tutti gli allevatori puntavano a questa razza, ma poi si sono ritrovati in serie difficoltà a gestirli. Mantenere questi cani può infatti costare circa 45-55 euro al giorno.

Da qui ha iniziato a svilupparsi da parte degli allevatori un comportamento poco consono, per non dire illegale, che vedeva incroci di questa razza con altri esemplari non di razza o addirittura operazioni di lifting a base di silicone pur di rendere i cani con un aspetto più possente, e quindi maggiormente interessanti per i compratori.