Mastino spagnolo: carattere, salute, allevamenti in Italia e prezzo

Tutto quello che c’è da sapere sul Mastino spagnolo: il suo carattere, i consigli per mantenerlo in salute, gli allevamenti in giro per l’Italia e il suo prezzo.

Vi presentiamo un cane le cui origini si perdono agli albori della storia dell’uomo. Da sempre il mastino spagnolo è stato un prezioso aiuto per l’uomo, prima come difensore incorruttibile del bestiame, ora come cane da guardia che farà l’impossibile per proteggere la sua famiglia e la proprietà.

Un grande amico dei bambini, sereno e pacato, che certamente vi farà sempre sentire al sicuro. Eccolo più da vicino.

MASTINO SPAGNOLO Standard FCI: 91

Il mastino spagnolo è una razza molto antica. Nell’altopiano della Castiglia vennero rinvenuti resti di cani molto grossi risalenti all’età del ferro (si pensa che già nel Neolitico ci fossero molossi nell’Europa Centrale).

I mastini spagnoli hanno origine nei territori delle Asturie, Cantabria, Leon e Zamora. Già nel Medioevo accompagnava i pastori nella transumanza del bestiame. A differenza di altri cani da pastore, che guidavano il bestiame dietro le indicazioni del pastore, il mastino spagnolo si occupava esclusivamente di difenderlo dai predatori, soprattutto dai lupi.

Il primo standard del mastino spagnolo fu redatto dalla FCI nel 1946. Nei tempi moderni, la selezione e l’allevamento della razza puntano a mantenere le caratteristiche sostanziali del mastino spagnolo, di modo che sia funzionale come cane da compagnia, da guardia e da difesa.

La testa è grande e forte, lo stop poco accentuato. I denti sono forti, canini grandi ed affilati che hanno una buona presa; molari potenti. Gli occhi sono a mandorla, preferibilmente scuri, color nocciola. Lo sguardo è nobile, attento, intelligente e dolce, ma duro quando svolge la sua funzione da cane da guardia. Gli orecchi sono di media misura, pendenti e triangolari. La coda è forte e flessibile, e quando il cane è eccitato o in movimento, è levata a sciabola. L’andatura solitamente è il trotto armonico e poderoso.

Il pelo è fitto e grosso, semilungo, liscio. Da standard il colore è indeterminato, con preferenza per i colori uniformi: giallo, fulvo, rosso, nero, color lupo e color cervo. Apprezzati anche i colori combinati (tigrato e pezzato) ed il collare bianco. Non esistono limiti massimi di taglia, in quanto viene apprezzato il cane di maggiore altezza, purché armoniosamente proporzionati.

I limiti minimi sono 77 cm per i maschi e 72 cm per le femmine, ma si stima conveniente che i maschi superino gli 80 cm e le femmine i 75 cm. Il peso, benché non indicato nello standard, è compreso tra il minimo di 52 kg  per le femmine ed il massimo di 100 kg per i maschi.

Curiosità: un bellissimo quadro di Diego Velasquez, Las Meninas, raffigura assieme a membri della famiglia reale e della corte, anche un superbo esemplare di mastino spagnolo.

mastino spagnolo

Mastino spagnolo: carattere

Ecco cosa dice lo standard del carattere del mastino spagnolo: “È un cane molto intelligente, non sprovvisto di bellezza; la sua espressione manifesta entrambe queste qualità. Rustico, affettuoso, mansueto e nobile, è un cane di gran fermezza verso gli animali selvatici e gli estranei, specialmente quando deve difendere proprietà o greggi. Nel suo comportamento si nota che è un cane sicuro di sé, che dosa le sue forze poiché conosce la sua enorme potenza.”

A causa della grande mole, è preferibile disporre di una grande casa, possibilmente con giardino, per permettere al mastino spagnolo di fare esercizio fisico secondo i propri ritmi. La vita cittadina può essere stressante per lui, più propenso alla solitudine ed a relazionarsi unicamente con la propria famiglia.

L’ideale sarebbe una soluzione in campagna. Non necessita di molto sfogo fisico, ma certamente vista la mole il momento della passeggiata può essere impegnativo.

Il mastino spagnolo è un ottimo cane da compagnia, da guardia e da difesa. Viene ancora utilizzato anche come cane da pastore, ma trova maggior utilizzo come compagno nelle fattorie ed aziende agricole, essendo un temibile cane da guardia al territorio e da difesa per la famiglia.

Mastino spagnolo: salute

E’ un cane che gode generalmente di buona salute. L’ENCI comunque, nel suo programma di Riproduzione Selezionata, richiede che stallone e fattrice vengano sottoposti ad esami per scongiurare displasia all’anca ed al gomito.

Quanto vive un mastino spagnolo? Mediamente arriva attorno ai 10 anni di vita.

mastino spagnolo

Mastino spagnolo: rapporto con il padrone

Il mastino spagnolo è un cane riflessivo, a cui piace la tranquillità. Vive bene in una famiglia che rispetti le sue caratteristiche e le sue esigenze, e che non lo obblighi a troppe attività condivise.

Si tratta di una razza che fa parte del gruppo dei cani da montagna, inflessibili cani da pastore e da guardia, abituati a vivere da soli per lunghi periodi, o comunque con pochissimi contatti umani.

Queste tipologie di cani sono tra le poche che vivono meglio fuori casa, piuttosto che a strettissimo contatto con la famiglia. Sono certamente affettuosi e dediti al nucleo famigliare, ma preferiscono la tranquillità del giardino alla vita caotica dentro casa.

A causa della mole, e dell’indole poco propensa a socializzare, può essere impegnativo avere un mastino spagnolo se si vive in città e/o in un piccolo appartamento.

Mastino spagnolo: rapporto con i bambini

Totalmente devoto alla famiglia, il mastino spagnolo sviluppa un rapporto protettivo nei confronti dei bambini di casa molto marcato. Si prenderà sempre cura di loro, sopportando anche le intemperanze dei bambini. Si tratta tuttavia di un cane che può raggiungere i 100 kg di peso, pertanto suggeriamo di insegnare sempre ai bambini a rispettare il cane di famiglia.

Mastino spagnolo: rapporto con i bambini

Generalmente i mastini spagnoli non sono socievoli con gli altri cani dello stesso sesso.

Mastino spagnolo: allevamenti e prezzo

Ma quanti allevamenti di mastino spagnolo ci sono nel mondo? Nel 2016, l’ENCI ha registrato 31 mastini spagnoli; nel 2015 erano 11. Essendo una razza molto poco diffusa, è impossibile trovare un cucciolo di mastino spagnolo presso un negozio o un allevamento multi razze (venditori che comunque, in generale, sconsigliamo).

Viste le peculiarità fisiche e caratteriali, si suggerisce di acquistarlo unicamente presso allevatori esperti della razza (il rischio di prendere, presso un privato, un cucciolo i cui genitori non siano stati valutati correttamente dal punto di vista caratteriale, pone la possibilità di avere un cane che, da adulto, dimostra elevata aggressività, o poco controllo. Il che, in un cane di quasi 100 kg, può essere estremamente pericoloso.)

Allevamento del Dharmapuri – Altare (SV)

SOCIETA’ DI RAZZA SPECIALIZZATA

Club Italiano del Molosso (http://clubitalianomolosso.webs.com)

BIBLIOGRAFIA

Valle, Il grande molosso iberico. Il mastino spagnolo, ed. Laksmi

Potrebbe interessarti anche http://www.razzedicani.net/mastino-tibetano/