La storia di Gaia: ha vegliato sulla proprietaria morta, poi ecco il finale inaspettato

0
174

Una storia davvero straziante quella di Gaia, che per fortuna però non è più sola.

Era stata trovata dai vigili del fuoco accucciata vicino alla sua proprietaria e ad un altro cagnolino, entrambi purtroppo morti. E’ accaduto prima di Natale: la donna, una 65enne di Barbanella, aveva da tempo problemi di salute.

Quel giorno stava peggio del solito, ma non se l’è sentita di andare al Pronto soccorso e lasciare da soli i suoi due cani, uno anziano e malato, l’altro un Husky femmina di 12 anni (che di nome fa Gaia).

Gaia è finita così in un canile, con l’Associazione Maremma Randagia che subito dopo si è attivata per trovarle una famiglia. Poi, ecco però il lieto fine che ci voleva proprio: pochi giorni uno dei vigili del fuoco intervenuto sul posto, è andata a prenderla in canile per portarla con sè a casa.

Ecco le parole della moglie: “Quando vedo mio marito tornare a casa quel giorno, mi parla subito dell’husky rimasto solo e mi fa: l’avrei preso subito. E allora facciamolo. Così lui e nostra figlia Aurora sono andati a prendere Gaia e l’hanno portata a casa: abitiamo a Barbaruta, siamo contenti. Si è già ambientata“.

Per fortuna che tutto si è risolto per il meglio: un finale di speranza, anche per quella donna che non ce l’ha fatta e anche in punto di morte non ha voluto abbandonare i suoi quattro zampe.