Ipotiroidismo nel cane: diagnosi, sintomi e cura

ipotiroidismo-nel-cane

L’ipotiroidismo nel cane è una patologia che si riscontra molto spesso soprattutto nelle razze più predisposte: vediamo cos’è, cause, sintomi, diagnosi e cura.

L’ipotiroidismo nel cane è una malattia ormonale molto comune, che colpisce specialmente i quattrozampe più anziani: è possibile che venga riscontrata nel controllo annuale che facciamo dal nostro veterinario di fiducia. Sostanzialmente la ghiandola tiroidea funziona male: per via di un’infiammazione essa produce pochi ormoni tiroidei provocando tutta una serie di sintomi che ora vedremo. E’ una patologia che colpisce i cani più “vecchiotti”, senza grosse distinzioni di razza e sesso, anche se a onor del vero esistono tipologie più esposte.

Ipotiroidismo nel cane: diagnosi e causa

Abbiamo detto che l’ipotiroidismo è una malattia riscontrabile dal veterinario: durante la visita di controllo il nostro esperto potrà notare segni evidenti ma per una diagnosi impeccabile servono comunque gli esami del sangue e la misurazione degli ormoni tiroidei (anche se questa patologia non può essere esclusa a priori per quei cani con un livello di ormoni nella norma). Ad ogni modo la causa principale dell’ipotiroidismo nel cane è la distruzione della tiroide per via di un’infiammazione immunomediata, con conseguente atrofia idiopatica e malfunzionamento della stessa. In parole povere: il sistema immunitario del nostro cane danneggia i tessuti tiroidei come se fossero dei corpi estranei. Ciò, come abbiamo detto, riduce la quantità di ormoni e quindi il pet avrà tutta una serie di problemi metabolici che vediamo adesso.

Ipotiroidismo nel cane: sintomi

Compaiono in età avanzata, ma non è da escludere che anche cani giovani vengano colpiti dalla patologia. Le razze più predisposte sono: Golden retriever, Pinscher, Alano, Barboncino, Bassotto, Beagle, Boxer, Bulldog inglese, Cocker spaniel, Dobermann, Setter irlandese, Alaskan malamute, Volpino, Schnauzer nano e Terranova. Ma quali sono i sintomi in caso di ipotiroidismo nel cane? Ecco una lista dei più frequenti:

  • letargia
  • inattività
  • aumento di peso
  • perdita di pelo (alopecia)
  • mantello secco e fragile
  • inscurimento della pelle (iperpigmentazione cutanea)
  • dermatiti e otiti ricorrenti

Ipotiroidismo nel cane: cura e prevenzione

Il veterinario vi darà sicuramente la terapia migliore per affrontare il problema: essa si sostanzia nell’assunzione dell’ormone mancante. Si tratta di farmaci orali (come ad esempio la levotiroxina sodica, analogo sintetico dell’ormone T4) da somministrate quotidianamente, una o due volte al dì. Seguendo l’iter prescritto dal nostro esperto il cane affetto dalla malattia potrà condurre una vita normale: in genere i miglioramenti si possono riscontrare già dopo le prime due settimane. Per quanto riguarda invece la prevenzione, il consiglio è quello di far controllare periodicamente il vostro cane: fategli fare un check-up, con il quale poter controllare lo stato generale della sua salute.