IL CANE MANGIA TUTTO QUELLO CHE TROVA: COSA FARE

IL CANE MANGIA TUTTO QUELLO CHE TROVA PER CONOSCERE IL MONDO

Per alcuni padroni di cani la passeggiata con il proprio fedele amico può trasformarsi in un vero e proprio percorso ad ostacoli, perché il cane mangia tutto quello che trova per strada: pezzi di carta, rifiuti vari, feci di altri cani, ecc. È sicuramente un problema da risolvere, ma bisogna distinguere tra natura e comportamento compulsivo. Anzitutto va detto che, entro certi limiti, il fatto che il cane annusi e talvolta prenda in bocca gli oggetti è normale: il modo che, soprattutto il cucciolo, ha di conoscere il mondo è proprio quello di odorare e saggiare con la bocca ciò che lo circonda per capire cos’è, che consistenza ha, se è commestibile o no. Il cane è un animale intelligente e, in quanto tale, curioso: è un po’ come i bambini piccoli, che tendono a portare tutto alla bocca, pur avendo anche le mani per esplorare l’ambiente; figuriamoci se non lo fa il cucciolo, che ha solo l’olfatto e le fauci per appropriarsi della realtà circostante! Quindi è bene lasciare che il nostro cane prenda in bocca alcuni oggetti, come legnetti o pigne, e annusi in giro, anche quando si tratta della pipì o delle feci di altri cani. A noi può sembrare disgustoso, ma dobbiamo capire che per il cane non è affatto così, anzi: quando sta fermo per lunghi interminabili minuti ad odorare l’urina altrui sta raccogliendo informazioni sull’età, il sesso, la razza e anche l’indole dei suoi simili.

Diverso invece è il discorso quando il cane mangia tutto ciò che trova sulla sua strada e che spesso, se masticati o addirittura ingoiati, possono costituire una seria minaccia per la sua salute. Quasi quotidianamente negli studi veterinari arrivano cani che hanno ingurgitato qualcosa di pericoloso: da esche per topi a bocconi avvelenati a oggetti di plastica, calzini, giocattoli, il che spesso ha come unica possibile soluzione l’intervento chirurgico. Prima che il problema assuma dimensioni preoccupanti occorre intervenire, ma come?

Il cane mangia tutto

IL CANE MANGIA TUTTO: COME AGIRE

Anzitutto non sgridando né picchiando il cane: non è mai un metodo educativo efficace! Piuttosto, al contrario, premiatelo ogni volta che distoglie l’interesse dall’oggetto pericoloso. Ad esempio, potete mostrargli e fargli annusare un bocconcino appetitoso tutte le volte che il cane sta per mangiare qualcosa per strada, dandoglielo non appena il cane solleva il muso da terra e guarda voi. In questo modo il quattrozampe imparerà che è meglio prestare attenzione al padrone che a qualunque oggetto fortuito.

Un altro comportamento da evitare è strappare di bocca al cane il “rifiuto” raccolto, a meno che non si tratti di un pericolo imminente per la sua salute, altrimenti potreste avere l’effetto contrario di quello sperato. Le volte seguenti il cane finirà per ingoiare subito ogni oggetto, senza neanche cercare di capire di cosa si tratta, così da anticipare il padrone, per paura che glielo sottragga; e magari era qualcosa che il cane da solo avrebbe sputato perché non interessante per lui.

QUANDO IL “CANE MANGIA TUTTO” È AFFETTO DA UNA PATOLOGIA

Vi sono alcuni casi per cui se il cane mangia tutto quello che trova, possiamo trovarci di fronte una vera e propria malattia: si chiama Pica. È una patologia comportamentale, quella di ingoiare generi non alimentari, che può avere anche cause fisiologiche, come malattie gastrointestinali, ipertiroidismo, diabete e anemia che provocano polifagia (aumento eccessivo della fame). In questo caso rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia, che sottoporrà il cane a tutti gli esami del caso, per verificare la presenza di malattie sottostanti o, altrimenti, vi indirizzerà da un buon comportamentista, capace di spiegarvi come insegnare al vostro amato cane a non mangiare tutto quello che gli si presenta sotto al naso.