IL CANE HA LE PULCI: COSA FARE?

Il cane ha le pulci

SE IL CANE HA LE PULCI BISOGNA AFFRONTARE IL PROBLEMA

Ogni giorno vedete il vostro quattrozampe grattarsi con sempre più foga? Potrebbe significare che il cane ha le pulci ! La domanda che sorge spontanea è: cosa fare? E’ un problema che va affrontato, soprattutto perchè da quello potrebbero nascere patologie molto più gravi. Perciò ora tracciamo un quadro dei cari rimedi possibili di questa patologia molto diffusa.

In primo luogo, le pulci devono essere eliminate: ma come? Potrebbe bastare l’applicazione di un semplice shampoo, specifico per il trattamento anti-pulci, oppure lo spruzzo di uno spray indicato. Esistono anche altri rimedi possibili: pensiamo alle polveri antipulci, che hanno lo stesso principio degli spray. In entrambi i casi però è sempre meglio sentire il parere di un veterinario, anche se la sua prescrizione non è obbligatoria. In alternativa è possibile eliminarle anche attraverso un buon bagno in una toelettatura.

Se il cane ha le pulci , dovete rassegnarvi a un periodo in cui dovrete dedicare parte del vostro tempo per eliminare il problema: tuttavia esistono anche delle misure preventive per evitare che questi esserini diano fastidio al vostro fido.

Il cane ha le pulci

COME PREVENIRE LE PULCI

E qui rivestono una certa importanza i collari antipulci: meglio se sono inodore e in materiale catarifrangente. Oltre a questi e ai vari trattamenti anti-pulci chimici, da applicare mensilmente al vostro cane, esistono tutta una serie di rimedi naturali: contribuiscono ad eliminare il problema il limone, l’aceto di mele, il lievito di birra o l’olio essenziale di neem oppure di  lavanda. Importante se non fondamentale è in ogni caso un’accurata igiene quotidiana del cane (attraverso un buon pettine si possono togliere direttamente dal pelo del cane): anche la cuccia deve essere pulita periodicamente per non farla diventare un luogo possibile dove far attecchire l’azione delle pulci. In conclusione, bisogna stare sempre attenti a capire i disagi del nostro amico peloso, rivolgersi ad un veterinario ed evenutalmente affrontare il problema senza indugi.