Camillo avvelenato da sconosciuti: era il cane amico dei bambini

0
33

Quanto successo vicino a Rovigo ci lascia davvero con la tristezza e rabbia nel cuore: ecco come è stato ucciso Camillo.

La storia che stiamo per raccontarvi ci ha riempito di profonda rabbia e tristezza: nella giornata di ieri è stato avvelenato e ucciso Camillo, un meticcio di otto anni che è morto per mano crudele di quelli che per il momento sono ignoti.

Purtroppo il quattro zampe è stato avvelenato con del cibo contenente veleno per lumache: non è morto subito, ma dopo alcune ore di agonia è spirato in una clinica veterinaria. Anche la sua storia ci ha davvero intenerito: infatti era stato adottato nel 2016, ma il proprietario – per gravi problemi di salute – ha dovuto rinunziarvi e lo ha affidato ad un’associazione.

In breve Camillo è diventato un cagnolino molto amato, soprattutto dai bimbi di Bottrighe, il suo paese. Uno di questi, un bambini di sette anni disabile, era particolarmente legato a lui. Ora è distrutto.

La famiglia del bambino è arrabbiata e addolorata, come conferma la madre: “Se a qualcuno dava fastidio poteva dirmelo, avrei provveduto tenendolo magari in casa, anziché in giardino, nelle ore più delicate del giorno. Ma ammazzarlo è stato un atto di grandissima crudeltà, inciviltà e vigliaccheria“.

Anche il sindaco di Bottrighe, Massimo Barbujani, ha postato su Facebook un’invettiva molto dura: “Ci sono troppi imbecilli in giro. Vergognatevi“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here