Griffone Belga: carattere, salute, prezzo e allevamenti

Il Griffone Belga è un cane non molto diffuso in Italia, ma che ha diversi estimatori: questo per il suo carattere, davvero adorabile.

Sembra un po’ un Carlino con la barba ma in realtà il Griffone Belga potrebbe essere il frutto di un crogiolo di razze intrecciate tra loro. Si tratta di una razza ancora non troppo conosciuta da queste parti (e più in generale nel mondo), abbastanza relegata al proprio paese di origine, che – come suggerisce il nome – è il Belgio.

Tuttavia il Griffone Belga sembra avere tutte le caratteristiche per poter entrare nel cuore di molte persone. Ha un’aria vispa e simpatica, oltre che un’indole leale e coraggiosa. Andiamo a raccontare questa razza un po’ più nel dettaglio, sperando di farvene innamorare e magari farvi venire la voglia di aggiungere un posto a tavola in casa per un nuovo amico a quattro zampe.

Griffone Belga: origini

In prima battuta, vediamo come le origini di questo Griffone presentato ormai come “cittadino belga” non sono affatto certe. Infatti negli anni si sono sviluppate delle vere e proprie controversie nello stabilire l’esatta provenienza di questo frugoletto e a capire quali fossero le razze coinvolte nel suo “albero genealogico”.

Partiamo quindi dal presupposto che fuori dal nostro Paese potremmo sentirlo chiamare con nomi diversi, come ad esempio Griffon Bruxellois o Brusels Griffontje. Molti comunque ricollegano le prime fasi dell’evoluzione di questa razza a quelle di cane di piccola taglia e a pelo duro chiamato “Smousje”, che pare provenisse proprio dai dintorni di Bruxelles.

Dal ceppo comune ereditato dallo “Smousje” – mescolandosi con altre razze come ad esempio King Charles Spaniel e il Carlino – sarebbero poi formate tre razze simili ma diverse: il Griffone di Bruxelles, il Griffone Belga e il Piccolo Brabantino. Nel corso della storia il Griffone Belga ha goduto di una fama a fasi alterne: tuttora non è un cane conosciutissimo ma ha sicuramente uno “zoccolo duro” di estimatori.

Griffone Belga: caratteristiche fisiche

Andiamo ora a scandagliare quelle che sono le caratteristiche fisiche più ricorrenti nel Griffone Belga. Si tratta di un cane di piccola taglia, dall’aria vispa e simpatica, verrebbe da dire quasi umana. Questa razza ha una stazza modesta, una struttura compatta ma tuttavia ben delineata.

Uno scricciolo, sì, ma dotato di una buona muscolatura e ossatura. Inoltre pur non essendo particolarmente slanciato, il Griffone Belga non risulta affatto tozzo o sgraziato, ma a modo suo piuttosto elegante. Il tronco è largo e profondo, mentre gli arti sono di media lunghezza. Le zampe sono piccoline e possiedono dei “cuscinetti” ben evidenti. Questo Griffone ha una andatura cadenzata, molto ritmica.

E alla prova della bilancia? Per quanto riguarda il peso questa razza oscilla tra i 3,5 e i 6 Kg, in linea di massima sia per le femmine che per i maschi.La caratteristiche forse più peculiare del Griffone Belga risiede però nel suo volto, nella sua espressione, insomma in quel suo musetto simpatico. Si accennava poco più in alto di una espressione quasi umana, conferita – oltre che dall’occhietto vispo – anche dalla particolarissima “barbetta” che va a formarsi proprio sul muso del Griffone, spesso sotto il mento.

Il pelo del Griffone Belga è liscio ma corposo, decisamente piacevole al tatto. Le orecchie sono dritte ma non sporgenti. Molto più particolari sono i suoi occhi, altra caratteristica inconfondibile di questa razza: essi sono quasi sproporzionati rispetto al resto della faccia, sporgenti, tondi e distanti l’uno dall’altro; di colore nero sono inoltre decorati con lunghe ciglia anch’esse nere e piuttosto lunghe. Quest’occhio “in avanti” conferisce al Griffone Belga un’espressione tutta sua, simpatica e vagamente “allucinata”.

Griffone Belga: carattere

E per quanto riguarda l’indole del nostro piccolo amico “barbuto”? Nonostante la sua corporatura minuta, il Griffone Belga è un cane coraggioso e fiero, oltre che molto leale. Questa razza si affeziona al padrone e alla famiglia, ed è pronta difendere entrambi con determinazione.

Ecco allora che questa razza dalla stazza non certo imponente si configura comunque come ottima per quanto riguarda le attività di guardia. Tuttavia il Griffone è anche molto adatto come cane da compagnia, avendo peraltro un buon rapporto sia coi bambini sia con le persone anziane.

Attenzione solo a non lasciarlo da solo: pur mostrandosi piuttosto indipendente, questa razza sente particolarmente la mancanza del padrone e punta ad essere al centro dell’attenzione.

Griffone Belga: salute

Non si tratta di una razza particolarmente cagionevole, anzi il Griffone Belga è abbastanza tenace, nel complesso. Anche per quanto riguarda la sua alimentazione non si segnalano particolari accorgimenti da tenere in considerazione, di conseguenza allarmatevi soltanto in caso di inappetenza evidente o “stranezze di varia natura” e in quel caso – ovviamente – non esitate a contattare il veterinario di fiducia.

Griffone Belga: prezzo e allevamenti 

Dove comprare in tutta sicurezza un Griffone Belga? Dove sono gli allevamenti certificati in Italia? Come accennavamo all’inizio, non si tratta di una razza molto diffusa dalle nostre parti, né particolarmente conosciuta nel mondo. Dunque tutto lascerebbe intendere che non ci sia un ventaglio di opzioni particolarmente ricco in questo senso.

Invece nel complesso la situazione non è affatto drammatica, dal momento che in Italia ci sono una decina di allevamenti che trattano questa razza. Oltretutto si tratta di allevamenti dislocati un po’ in tutta Italia, dunque non dovrebbe essere troppo complicato reperire il vostro esemplare in qualunque punto della Penisola vi troviate.

Ovviamente vi segnaliamo quelli che sono regolarmente inseriti nell’elenco ENCI e sono i seguenti: Milano per la Lombardia, Parma in Emilia Romagna, Cosenza in Calabria e Palermo in Sicilia. Il più famoso e “completo” però dovrebbe essere quello situato in Piemonte, nella fattispecie a Novara: si tratta dell’allevamento denominato “Ruselodser” e gestito dalla dottoressa in biologia Liudmila Serova. Diamo una indicazione più nello specifico: l’allevamento si trova nella località Davignano e tratta Griffoncini di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino.

Quanto può arrivare a costare un Griffone Belga? Per un esemplare certificato è quasi impossibile sborsare meno di 1000 euro, anzi in linea di massima il prezzo medio si aggira intorno ai 1500 euro. Ovviamente il prezzo può variare, soprattutto se teniamo conto che gli allevamenti a cui bussare sono una decina, da Nord a Sud.

Insomma, siamo di fronte ad una razza ancora di nicchia ma accattivante già ad un primo sguardo, per di più con una buona diffusione di allevamenti sul territorio. Che sia proprio un Griffone Belga l’amico a quattro zampe che stavate cercando?