Era incatenata, ma ha scavato un buco per tenere al caldo i cuccioli: la storia di Bella

0
254

Bella è una cagnolina maltrattata, incatenata per molti anni, che per scaldare i suoi cuccioli ha scavato una buca nel terreno.

Bella è un Siberian Husky di cinque anni, che viveva in una situazione drammatica insieme ai suoi cuccioli e ad altri 38 cani (oltre a 11 gattini e una tartaruga). Infatti in questa fattoria del Texas la proprietaria teneva gli animali in condizioni disastrose: non faceva nulla per i suoi animali, lasciati alla totale incuria.

Fino a quando la SPCA è intervenuta, e la scena che i volontari hanno visti ha riempito il loro cuore di grandi emozioni: infatti Bella aveva scavato una buca e messo i suoi cuccioli dentro per farli scaldare, facendo loro la guardia.

Purtroppo per alcuni di questi animali non c’era più nulla da fare, altri invece erano vivi e chiusi in gabbie o incatenati. Kristian Kerr, volontario sul posto, ha dichiarato che le catene avevano rovinato la pelliccia di molti cagnolini, e inoltre “molti soffrivano di malattie e la maggior parte avevano i vermi. Inoltre si trovavano in uno stato emotivo fragilissimo e molti cani erano molto diffidenti al tocco umano, così i volontari hanno dovuto lavorare molto per guadagnare la loro fiducia”.

E Bella? Ecco le parole emozionate di Kerr: “Lei aveva solo un albero per ripararsi e riusciva a raggiungere un po’ di cibo e acqua con difficoltà, ma ha fatto di tutto per proteggere i piccoli: ha scavato una buca vicino a dove era incatenata, così da tenerli protetti e riparati. I cuccioli avevano solo due giorni quando li abbiamo trovati”.

Ora per fortuna gli animali sono stati tutti curati e sono stati adottati, Bella e cuccioli compresi.