Cosa fare quando si trova un cane smarrito: tutti i consigli

0
152

Può succedere a chiunque di noi: cosa fare quando si trova un cane smarrito?

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto una domanda da un nostro lettore: cosa fare quando si trova un cane smarrito? Si tratta certamente di un interrogativo che si pongono tutti coloro che amano gli animali.

Potenzialmente potrebbe accadere di trovare un cucciolino perso (o, nel peggiore dei casi, abbandonato) e non sapere minimamente come comportarsi. Di seguito vi diamo alcune indicazioni/consigli su cosa fare se vi ritrovaste in una situazione simile.

Intanto in primis dovete capire se il cane è mansueto: se non morde, potete tentare di bloccarlo. Provate ad infilargli un guinzaglio, se ce l’avete sottomano. Altrimenti, se ad esempio è entrato nel vostro cortile, chiudetelo lì e non fatelo andare nuovamente in strada.

Ma se il quattro zampe dovesse risultare aggressivo (magari perchè spaventato)? Allora è bene telefonare immediatamente a vigili oppure carabinieri. Una volta chiamati loro, questi si rivolgeranno al servizio accalappiacani delle Asl. E’ un servizio disponibile 24 h, che si metterà a quel punto in contatto con voi per capire dove intervenire (se qualcuno vi dirà che non è propria competenza, pretendete di parlare con un superiore).

Avvisare i vigili è davvero importante, perchè partirà poi subito la segnalazione all’Asl: se il proprietario avrà fatto denuncia di smarrimento, il cane potrà ritornare da lui anche in tempi non lunghi. Chiamare le Forze dell’Ordine è fondamentale anche per un altro aspetto: se deciderete di tenere il cane per voi, e questo è fornito di microchip, il vostro veterinario non potrà che avvisare la polizia. E il proprietario a quel punto potrà denunciarvi per appropriazione indebita.

Insomma, sareste denunciati per furto. Potete portare il cane dal vostro veterinario solo se avete intenzione di leggere il suo microchip e contribuire al ritrovamento dei proprietari. Nota bene: tutto deve essere fatto nello stesso giorno.

Cosa fare quando si trova un cane smarrito: evitate di far passare i giorni!

Accanto alle cose da fare, esistono anche delle cose da non fare quando si trova un cane smarrito. In primo luogo, non bisogna far passare troppi giorni per denunciare alla polizia smarrimento/ritrovamento di un cane. Altrimenti, come abbiamo accennato nelle righe precedenti, potreste essere accusati di abbandono di animale (se lo avete smarrito) oppure di appropriazione indebita (nel secondo).

Non dovete poi lasciare il cagnolino al veterinario in attesa che arrivi l’accalappiacani. Perchè non è di sua competenza, e inoltre il veterinario non può ospitarlo per mancanza di spazio. I vigili poi hanno il vostro numero e indirizzo, perciò si aspettano che sia da voi. Il vostro veterinario perciò potrà al massimo aiutarvi nell’individuazione del microchip, nulla di più.

Ultima cosa molto importante: non dovete rifiutare di contattare i vigili per l’ansia che poi il cane finirà in canile e non si sa quale sarà il suo destino. Se il quattro zampe ha il microchip e non seguite la prassi delle righe precedenti allora il proprietario potrebbe anche accusarvi di furto.

E poi i canili non saranno il massimo (alcuni in verità sono tenuti decisamente bene), ma nessun cane lì verrà soppresso. Se il pet ha il microchip, il proprietario sarà ricontattato per andare a riprenderselo. Se quest’ultimo non lo vorrà più, allora chi lo ha ritrovato potrebbe adottarlo proponendo al legittimo proprietario una cessione firmando un foglio.

Dovrete passare obbligatoriamente per questa via: non potrete prenderlo e basta, perchè allora sarete voi in torto. Se invece non ha il microchip, verrà proposto in adozione e allora farete l’iter necessario per prenderlo con voi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here