Cani maltrattati salvi grazie a Caboto, il cane della Guardia di Finanza di Gorizia

Caboto collabora da anni con la Guardia di Finanza e da parecchi mesi salva i suoi simili maltrattati, importati illegalmente dall’estero.

Arriva una bella storia dai confini italo-sloveni di Gorizia: è quella di Caboto, cane antidroga in servizio con la Guardia di Finanza, che insieme ai suoi conduttori ogni giorno sventa i traffici illegali sia delle sostanze stupefacenti ma dall’altro giorno anche dei suoi simili!

Infatti Caboto quel giorno era di servizio al casello autostradale di Villesse, quando ha fermato una macchina guidata da una coppia di ungheresi. All’interno del veicolo c’erano sette cuccioli di Bulldog francese, una delle razze più cercate.

Ma non è stato l’unico controllo effettuato dal quattro zampe, perchè in un’altra auto ha fermato 27 cuccioli di varie razze, tra cui Chihuahua, Pinscher e Jack Russell. Oltre al fatto che questi cagnolini stavano per essere importati illegalmente in Italia, essi avevano i segni di maltrattamenti.

Grazie a Caboto ora questi cuccioli sono ora sistemati nel canile di Udine e all’azienda zooantropologic di Triste, in attesa che siano vaccinati e adottati in seguito. Le quattro persone fermate sono state denunciate per maltrattamenti e introduzione illegale di cuccioli nel nostro Paese.