Cani in pediatria per aiutare i bambini: succede al Sant’Anna di Como

0
67
cani in pediatria

I cani in pediatria sono un’iniziativa dell’ospedale Sant’Anna di Como: così si aiutano i bambini malati.

Nel giugno scorso una malattia rara stava portando via Arianna, una bambina di 9 anni, ed il suo ultimo desiderio è stato quello di avere a suo fianco un cane, e così è arrivata Janet, una cagnolina color miele, paziente ma sopratutto molto dolce.

Il progetto di terapia con animali è interrotto dal 2016, ma ieri un gruppo di benefattori e personale del reparto pediatrico del Sant’Anna di San Fermo della Battaglia (Como) sono andati a prendere la dolce Janet, scodinzolante nel corridoio di pediatria è stata accarezzata dai pazienti portando allegria e felicità tra i piccoli. La terapia con animali è normata da un decreto ministeriale del 2003.

La pet therapy porta dei benefici scientifici ai bambini ricoverati: «I cani non rifiutano, non giudicano, si donano completamente -ha spiegato Alfredo Caminiti, direttore del Dipartimento Materno Infantile- stimolano il sorriso dei piccoli attraverso il gioco, aiutano i bambini a socializzare anche tra loro. Le ansie, le tensioni diminuiscono, la creatività e l’autostima aumentano».

Una barriera è presentata dall’aspetto organizzativo di un sistema sanitario e immunologico, gli interventi con animali necessitano di un sostegno economico e richiedono la preparazione e selezione di un accompagnatore, ma lo sforzo vale la pena per i benefici riscontrati sui pazienti.

Chi rende sostenibile il Progetto Arianna sono: gli Amici di Como ed il Lions Club Plinio Il Giovane. Le volontarie di Abio Como, appena onorate dell’Abbondino d’oro, collaboreranno nell’organizzazione, e Bennet Spa ha donato dei cagnolini pupazzi da regalare ai bambini. Il Club Amici del Randagio mette a disposizione la sua esperienza, perché gli animali saranno selezionati per indole e temperamento tra gli ex ospiti del canile, lo stesso canile dal quale proviene la meticcia Janet che dal mese di novembre sarà in reparto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here