Cane Corso: carattere, salute, prezzo e allevamenti

0
6908

Il cane Corso è una razza italiana dal carattere equilibrato, con quello sguardo un po’ sornione ma estremamente intelligente.

Il Cane Corso è un cane di origine italiane. Il suo nome deriva dal latino cohors, termine che tradotto ha un doppio significato: significa corte o cortile, ma significa anche guardiano. Entrambi i termini connotano le caratteristiche di questo splendido cane, che è sì un cane da guardia ma è talmente tanto di più che definirne il carattere con pochi aggettivi sarebbe riduttivo.

Dobbiamo dirlo subito. Il Cane Corso non è un cane per tutti. No! Non è un cane per tutti. Non lo è perché ha bisogno di moltissimo affetto e di un padrone presente. Ha bisogno di qualcuno che lo addestri con pazienza e dolcezza.

Il Cane Corso non è difficile da addestrare anzi: è abbastanza facile, perché lo stretto rapporto che vuole con il suo padrone lo spinge a essere assolutamente ubbidiente, ma non tollera che lo si tratti in modo arrogante e violento. State tranquilli: se lo sgridate in malo modo non vi aggredisce (è decisamente intelligente, ricordatevelo) però sappiate che si offenderà tantissimo.

Si chiude in sé stesso e non ubbidirà ai richiami. Diventerà apatico e indifferente. Per quanto tempo? Be’ dipende da lui e da cosa gli avete fatto. E fino a quando non gli passa, a nulla varranno i tentativi di riavvicinarsi. Sarà solo lui a decidere quando sarete meritevoli di riavere a sua fiducia. Prendete coscienza del fatto che per avere a che fare con questa razza dovete essere dei gran coccoloni, dovete passare tanto tempo con il vostro amico peloso, dovete essere gentili quando lo educate e anche quando lo sgridate.

Sì, perché se no lui si offende. E potrebbe rimanere offeso per un sacco di tempo. Diventando triste, apatico, indifferente e soprattutto non dandovi minimamente retta quando lo chiamate.

Se invece vi sentite pronti, allora troverete nel Cane Corso un amico fedele, che magari vi segue in ogni stanza della casa curioso e attento a quello che fate, troverete un compagno di giochi perfetto per i vostri bambini, e dovrete stabilire se si divertono più i bambini o più il cane. Troverete un animale che vuole essere parte della famiglia, che la difende con decisione e sicurezza ma senza essere mai troppo aggressivo.

Il Cane Corso purtroppo è stato utilizzato, e lo è ancora qualche volta, per i combattimenti fra cani ma non c’è davvero cane meno violento di lui. Diffidente con gli estranei ma mai violento. Se sente pericolo per sé o per la sua famiglia non passa subito all’attacco, con calma e intelligenza avvisa il malintenzionato di non fare un altro passo, ringhiando e al massimo dandogli un bau! di avvertimento, perché lui, forte e massiccio, non si scompone più di tanto.

 Cane corso

Cane Corso: origini

Il Cane Corso è una razza canina molossoide di origini italiane, riconosciuta dalla FCI (standard 343). Il termine “corso” deriva dal sostantivo femminile latino “cohors” che significa corte o cortile. Il termine ha però anche assunto una connotazione militare, quindi viene anche tradotto come milizia o guardiano. Entrambe le traduzioni combaciano alla perfezione con questa razza che discende dal molosso romano.

Il re di Aragona volle una versione di questa razza canina a pelo raso. Il risultato fu ottenuto incrociando i molossi rustici con il cane da presa di Maiorca. Si voleva ottenere un cane a pelo raso che si discostasse da quello dei contadini e avesse caratteristiche nobiliari.

Al Cane Corso dei nobili venivano richiesti compiti di difesa del padrone e della borsa con il denaro (che spesso si appendeva al collare del cane), mentre dai contadini questo cane veniva usato per la caccia al cinghiale e la conduzione delle mandrie bovine e suine. Il Cane Corso dal mantello nero veniva usato anche per difendere i cavalli dai furti.

I cani infatti si mimetizzavano nel buio confondendosi così con i cavalli stessi. Ad ogni Cane Corso veniva richiesto di essere socievole con la famiglia e con i visitatori ben accetti, mentre guardiani integerrimi, invece, con i malintenzionati.

Se ben addestrato il Cane Corso è equilibrato ed è considerato davvero un ottimo guardiano, senza essere troppo aggressivo. Fin dalle sue origini è un cane che non è mai eccessivo in nessuno dei suoi tratti e ha come punto di forza la versatilità.

A partire dal 1960, con il progressivo abbandono delle campagne, l’allevamento del Cane Corso subì un forte declino. Negli anni ’70 iniziò un’opera di recupero di questo cane che ben presto suscitò l’interesse di parecchi cinofili. Fino agli anni ’60 era molto diffuso nel sud dell’Italia e in particolare in Puglia, dove sono stati raccolti la maggior parte degli esemplari che hanno permesso il recupero della razza.

Cane Corso: salute e caratteristiche fisiche

Morfologicamente il Cane Corso appartiene al gruppo molossoide e dal punto di vista funzionale ai cani da presa. E’ un animale massiccio e forte. Ha un tronco compatto e robusto, con un collo muscoloso e la testa grande. Gli occhi sono grandi e scuri e gli conferiscono un aria intelligente e vigile. Le orecchie sono di forma triangolare, di media grandezza e appuntite. Il tartufo, nero e grosso, gli dà un aria scanzonata. Il muso è largo e profondo.

Il Cane Corso è una razza canina di taglia grande. I maschi vanno dai 64 ai 68 cm per un pesa che oscilla tra i 45-50kg mentre le femmine vanno dai 60 ai 64 cm per un peso tra i 40 e 45 kg. Il manto risulta essere duro al tatto, quasi ispido. Il colore può essere nero, grigio, fulvo oppure tigrato. La versione tigrata esiste sia con base fulva che grigia. Il Cane Corso tigrato ha anche una maschera nera o grigia che si estende sul muso ma mai sopra gli occhi.

Il Cane Corso ha un aspettativa media di vita di 10-11 anni. E’ soggetto a problemi di salute che spesso sono ereditari (displasia dell’anca, del gomito, malattia degenerativa delle articolazioni, problemi cardiaci ecc.). Inoltre, date le sue dimensioni, è più incline a problemi articolari. Dunque non deve assolutamente mancare l’attività fisica e il movimento.

Cane corsoCane Corso: carattere

Se non si conosce questa razza e la si guarda per la prima volta, si vede un cane di grandi dimensioni, ben piazzato con uno sguardo quasi austero. Il fatto che sia stato, e purtroppo qualche volta ancora lo è, utilizzato come cane da combattimento, ci può far pensare che non sia un cane che ci terremo in casa.

Ma come per altre razze, anche in questo caso, l’apparenza inganna. Altroché se inganna!

Da cane da caccia alla grossa selvaggina, a cane protettore del bestiame e delle masserie, il Cane Corso si è tramutato in un difensore della casa ma soprattutto in un affettuosissimo cane da compagnia. Ha un temperamento docile e socievole (che ovviamente deve essere fatto sviluppare fin da cucciolo).

E’ un cane sornione, con lo sguardo intelligente e ironico. Il Cane Corso è pacato, mai eccessivo nelle sue dimostrazioni di aggressività. E’ un cane sicuro di sé ed equilibrato.

Il Cane Corso è questo ma è tanto di più. E’ un cane docile, ubbidiente, amichevole, curioso, giocherellone e amante della compagnia. Queste caratteristiche lo rendono un fantastico compagno di giochi per i bambini. Probabilmente si diverte perfino più lui dei bambini.

E’ un cane che ha assolutamente bisogno di creare un rapporto stretto con il suo padrone con la sua famiglia, ha bisogno di contatto e presenza. Lasciarlo solo per tanto tempo e non dargli sufficiente affetto, e lui ne vuole davvero tanto, potrebbe renderlo triste e depresso. Non stupitevi se anche dentro casa ve lo ritroverete che vi segue ovunque curioso e attento. Un bodyguard in piena regola, in quanto a difesa, con l’aggiunta che, se non sente pericolo per sé o per voi, non vi sta proteggendo ma è solo in cerca di coccole extra.

Ricordiamo comunque che il Cane Corso è un cane da guardia. La sua casa e la sua famiglia saranno protetti senza ombra di dubbio da questo cagnone grande e coccolone. E’ diffidente con gli estranei ma non aggressivo, salvo che, come già detto, non si senta minacciato o non venga minacciato il suo padrone.

E anche in quel caso, non partirà istintivamente all’attacco. Avviserà il malintenzionato con un ringhio e magari con un abbaio forte e possente dandogli il tempo di allontanarsi. Considerate che questo non è un cane che abbaia, non lo fa quasi mai.

Va anche d’accordo con altri cani, anche se occorre un po’ di attenzione se sono della stessa razza e dello stesso sesso.

Cane Corso: allevamenti e prezzo

Un cucciolo di Cane Corso ha un prezzo relativamente alto: un esemplare in regola con pedigree e documenti non potrà costare meno di 700 euro. Ci sono diversi allevamenti da visitare in Italia per poter procedere ad un acquisto sicuro e garantito.

Il cane Corso fa parte dei molossoidi, perciò potrebbero interessarti anche:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here