Cagnolino incastrato in un barattolo di plastica, la sua storia

0
138

Un cagnolino texano è stato salvato grazie ai residenti locali che lo hanno notato per diversi giorni con un vaso di plastica bloccato sulla testa.

Il rifugio di Fort Worth ha dato al cane il soprannome di “Pickle”, dopo che la polizia e gli altri membri della comunità hanno cercato di salvare il cagnolino in difficoltà e ci sono riusciti.

Staci Szybowicz ha contribuito ad aiutare Pickle, un Pitbull Terrier di circa un anno, condividendo un post sul sito del social network NextDoor, per riuscire a rintracciarlo e liberarlo dalla trappola mortale che poteva ucciderlo soffocato.

Prima di passare alla condivisione social, Staci ha cercato d’inseguirlo e salvarlo, ma Pickle era troppo veloce e si è dileguato troppo in fretta per riuscire a capire dove andasse.

“Era molto veloce e non voleva che qualcuno gli si avvicinasse”, ha detto Staci.

Il post ha guadagnato qualche pista per rintracciare Pickle e quando alcune persone hanno visto Pickle riposare in un quartiere, hanno chiamato l’Animal Control Officer Randall Mize, per salvarlo.

Così è finita la brutta avventura del piccolo pitbull, imprigionato in un barattolo di plastica.

Al cagnolino è stato dato il nome Pickle perché la sua testa era bloccata in un barattolo di plastica di sottaceti; infatti, pickles tradotto vuol dire sottaceto!

Adesso si sta riprendendo e presto sarà pronto per essere adottato!