Bocconi avvelenati a due cani, è successo vicino ad Asti: i dettagli

0
65

Continuano i casi di bocconi avvelenati per fare del male ai cani: l’ultimo di questi è accaduto a Scurzolengo.

Non accennano a fermarsi i casi di avvelenamento di cani in seguito all’assunzione di questi di bocconi avvelenati lasciati per strade e parchi da qualche criminale. L’ultima segnalazione arriva sa Scurzolengo, in provincia di Asti, dove due cani sono stati vittime di intossicazione. Purtroppo per uno di questi non c’è stato nulla da fare.

Non è il primo caso che accade nelle campagna astigiane, ma c’è la speranza che le telecamere – installate da poco – possano aiutare ad individuare i colpevoli di questo gesto. Che purtroppo non è isolato, in quanto alcuni contadini hanno già ravvisato diversi episodi sospetti.

I bocconi, stando alle prime ricostruzioni, sono stati depositati vicino all’area dell’Associazione tartufai di Scurzolengo, e alcuni abitanti hanno dichiarato che “purtroppo con l’avvicinarsi della stagione tartu figena si verificano nuovamente casi di questo genere“.

Chiare anche le parole del sindaco Gianni Maiocco: “I carabinieri della stazione di Portacomaro stanno indagando e si potenzieranno i controlli, anche notturni, all’interno del comprensorio sfruttando il sistema di videosorveglianza comunale”.