Avvelenati quattro cani randagi a Gallipoli: ecco la situazione

0
91

Alcuni volontari hanno fatto la terribile scoperta: quattro cani randagi innocui sono stati avvelenati, si cercano i colpevoli.

Bruttissima vicenda in quel di Gallipoli: ieri alcuni volontari hanno fatto visita come ogni giorno presso la zona vicina al passaggio a livello di via Scalelle. Qui quotidianamente si ritrovavano quattro randagi, che erano stati presi in simpatia dai residenti della zona.

Non da tutti evidentemente: i volontari ieri li hanno trovati senza vita, avvelenati da qualcuno. Qualcuno ha lanciato verso i pets alcuni bocconi intrisi di veleno, probabilmente topicida.

Nessuno scampa per i poveri cagnolini. Che terribile crudeltà! Ora ci si aspetta che vengano identificati i colpevoli e conseguentemente puniti a norma dell’articolo 544 bis del codice penale: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da 4 mesi a 2 anni”.

Solo uno dei cinque randagi, Lupo, è riuscito a sopravvivere grazie alla sua natura schiva e diffidente: non ha accettato quei bocconi maledetti. I volontari ora si stanno prendendo cura di lui: è rimasto solo, i suoi amici non ci sono più.