Avere un animale in casa fa bene: tutti i benefici

Gli animali fanno bene alla salute

Un animale in casa è un toccasana per la salute di adulti e bambini. Quali sono i benefici più evidenti? La presenza di un animale riduce:

  • stress
  • ansia
  • malattie cardiache
  • aiuta nelle relazioni con gli altri

Chi ha un animale in casa conosce sicuramente alcuni dei benefici che vivere con un cane comporta e, negli ultimi anni, anche diverse ricerche scientifiche hanno confermato questa “sensazione”. Avere un animale domestico infatti implicherebbe molteplici vantaggi per la salute umana, sia a livello fisico che mentale; vediamo quali sono:

  • Ridurre ansia e stress: non c’è niente di più rilassante e piacevole che accarezzare il proprio pet e dedicare un po’ di tempo ai “grattini” di rito, che il vostro cane accoglie sempre con gioia e riconoscenza.

Dopo una giornata faticosa e impegnativa è estremamente distensivo sedersi sul divano di casa con accanto il proprio cane e trascorrere una mezz’oretta a coccolarlo. Dare e ricevere attenzioni produce endorfine nel nostro cervello, come in quello del nostro animale domestico; si tratta di sostanze chimiche generate da una ghiandola cranica chiamata ipofisi, che stimolano in noi una sensazione di benessere, capace di diffondersi a tutto l’organismo.

  • Garantire una migliore forma fisica: chi ha cane è incentivato a fare più movimento, vuoi per necessità, perché il quattrozampe deve uscire a fare i propri bisogni, vuoi per piacere. Una passeggiate quotidiana con il proprio pet, magari al parco o in un bosco, è per entrambi un passatempo divertente e salutare al tempo stesso.

Tanto il padrone quanto il cane possono in questo modo svolgere un esercizio fisico quotidiano, continuativo e costante nel tempo, ma non troppo faticoso e adatto a persone di tutte le età. Le attività che si possono praticare col proprio cane comunque non si limitano a questo: i più sportivi possono fare jogging, andare in bicicletta o addirittura nuotare assieme all’adorato quattrozampe.

  • Ridurre il rischio di malattie cardiovascolari: proprio per i motivi di cui sopra, avere un animale domestico protegge da infarto e ipertensione. Lo avrebbe dimostrato una ricerca dell’American Heart Association, secondo cui chi possiede un cane, essendo meno stressato e facendo più moto, sarebbe meno esposto ad alcuni importanti fattori di rischio quali il sovrappeso, il diabete, la pressione alta e godrebbe dunque di una forma fisica migliore.
  • Diminuire l’insorgenza di depressione: chi ha un animale in casa non è mai solo. La presenza costante, affettuosa e anche impegnativa dei nostri amici a quattro zampe può essere determinante nel combattere la solitudine.

Avere un cane accanto significa anche sentirsi amati e importanti, anzi indispensabili, per qualcuno e quindi avere una motivazione in più per affrontare positivamente la giornata: aumenta l’autostima ed incentiva anche la socializzazione, visto che induce ad uscire di casa, a incontrare padroni di altri cani e a fare nuove conoscenze.

animale in casa

Avere un cane fa bene ai bambini

Recenti studi hanno dimostrato che anche per i bambini crescere con un animale in casa comporterebbe evidenti vantaggi, come:

  • Ridurre l’insorgenza di allergie: vivere a contatto con un cane o un gatto rafforzerebbe il sistema immunitario, perché esporrebbe a virus e batteri veicolati dall’animale, ma non trasmissibili all’uomo, che renderebbero l’organismo del bambino più forte e reattivo.

Secondo l’Università di San Francisco inoltre comporterebbe anche una minore probabilità per i bambini di contrarre virus stagionali che causano malattie dell’apparato respiratorio, come tosse e raffreddore, ma anche asma.

  • Crescere più indipendenti ed equilibrati: oltre ai benefici fisici che la vita con una animale domestico produce sui nostri figli, ci sono anche effetti positivi altrettanto importanti sullo sviluppo della loro personalità.

I bambini imparerebbero fin da piccoli il senso di responsabilità nel prendersi cura di un cane o di un gatto, ma anche il rispetto nei confronti del pet; in questo è fondamentale che siano i genitori ad indirizzarli correttamente, facendo capire al bambino da subito che un animale in casa non è un giocattolo, ma un essere intelligente e senziente con le sue esigenze e i suoi spazi da rispettare. In tal modo i bimbi svilupperebbero anche un maggiore autocontrollo, che li aiuterebbe a relazionarsi col mondo esterno e li renderebbe più capaci ad interagire con gli altri.