Ancona, è polemica sul Comune: “Niente cani in spiaggia, possono portare il Covid”

0
78

Ad Ancona il Comune ha vietato l’ingresso agli animali in spiaggia perchè potrebbero “essere venuti in contatto con rfiuti contaminati da Covid-19”.

Succede agli ascensori pubblici del Passetto, che consentono di scendere alla spiaggia cittadina ad Ancona. Il divieto è stato posto su un cartello affisso all’accesso dell’elevatore.

Il cartello specifica che il divieto si riferisce a tutti gli animali, quindi anche ai cani, anche se si utilizza il trasportino. La Lav (Lega Antivivisezione) è indignata e ha già scritto al Comune e a Conerobus, l’azienda che gestisce il servizio.

“Oltre che porre un divieto iniquo – dichiara la Lav attraverso la responsabile Marche Marisa Aquila – il cartello è anche fuorviante. Chiediamo quindi al sindaco di Ancona Valeria Mancinelli di rimuoverlo subito, poiché il divieto non ha alcun fondamento scientifico e non vi è stata mai alcuna disposizione nazionale, nemmeno in piena emergenza coronavirus, che vietava l’ingresso ai cani in ascensore. Sono invece stati certificati casi di trasmissione da persone positive a cani e gatti di casa”.