Alitosi nel cane: cause e rimedi

cane11

Alitosi nel cane: cause possibili

Il problema dell’alitosi non riguarda solo gli esseri umani, ma anche i cani. E’ anzi un problema molto comune per loro e può colpire qualsiasi razza. Nel cani di piccola taglia è più probabile rispetto a quelli di grandi dimensioni poiché data la conformazione della testa, hanno i denti più piccoli e vicini e la carie può passare più facilmente da un dentro all’altro.

L’alitosi nel caneè spesso provocata dalla carie ma le cause dell’alito cattivo possono ricondursi non solo a malattie dei denti o a batteri presenti in elevate concentrazioni nella bocca ma anche a disturbi metabolici o respiratori. E’ importante sapere che l’alitosi può colpire sia cani di una certa età che i cuccioli. In questi ultimi può essere un fattore preoccupante poiché può nascondere la presenza di parassiti all’interno dell’intestino. Al contrario, nei cani adulti o anziani la causa, come abbiamo detto, potrebbe essere legata soprattutto ad un cattiva igiene orale, quando ovviamente non si è in presenza di malattie più gravi.

Anche l’alimentazione di scarsa qualità può essere causa di alitosi nel cane. Ricordiamoci sempre che è bene dare al cane del cibo secco oltre che quello umido, così da aiutarlo a tenere il più possibile pulita la bocca.

Alitosi nel cane: cosa fare

Quando siamo noi a soffrire di alitosi ci rivolgiamo al nostro medico di fiducia o al dentista. Ma cosa succede quando a soffrirne è il nostro cane? Alcuni padroni tendono ad allontanare il cane per via del cattivo odore che fuoriesce dalla sua bocca. Questo comportamento non è ovviamente il giusto atteggiamento da tenere in primo luogo perché così facendo si tende a trascurare la salute del cane e in secondo luogo perché il cane potrebbe risentire dell’allontanamento sentendosi meno amato. Altri invece, a rischio di essere considerati “eccessivi” si occupano dell’igiene orale del proprio cane proprio come se fosse la loro, non solo con regolari controlli da veterinario ma anche lavandogli giornalmente i denti o usando dei prodotti naturali per combatterla. Ovviamente, come abbiamo visto il problema di alitosi nel cane non dipende solo da eventuali problemi alla bocca o ai denti ma, per quanto possa risultare di “umanizzare” un po’ troppo il nostro animale da compagnia, averne buona cura è sempre un bene.

Alitosi nel cane: rimedi naturali

Per aiutare il nostro cane con il fastidioso problema dell’alitosi ci sono alcuni rimedi naturali che possiamo utilizzare.  Il più naturale è forse il buon vecchio prezzemolo. E’ uno dei rimedi più usati e non corriamo nessun rischio nell’utilizzarlo. Sminuzzato nella pappa o acquistato sotto forma di collutorio in pastiglie è una delle armi più efficaci contro l’alitosi nel cane.

Altro rimedio naturale è tutto ciò che è creato con la pelle di bue. Rosicchiando un osso o un gioco in pelle di bue in nostro amico peloso avrà un ottimo alleato per combattere il tartaro. Anche i giochi in tela sono utilissimi e assolveranno ad una funzione simile al filo interdentale.

Ovviamente poi, come abbiamo già detto possiamo spazzolare i denti del nostro cane. Importante però è utilizzare una pasta dentifricia apposita per loro. Se il cane non è collaborativo in tal senso esistono in commercio dei bastoncini enzimatici al fluoro che hanno la capacità di rimuovere una buona quantità di placca.