Alghero, cane bastonato e lanciato da un ponte: le immagini del salvataggio

Calik ha i denti spezzati e la colonna vertebrale fratturata, ma è vivo grazie all’intervento di un pescatore e dei veterinari.

Arriva una brutta storia dalla Sardegna, precisamente da Alghero: un pastore maremmano di nome Calik è stato prima picchiato con un bastone, poi rinchiuso in un sacco e infine lanciato da un ponte alto sei metri.

L’impatto è stato molto violento, ma nonostante questo il cagnone è incredibilmente rimasto sopravvissuto. Merito anche di un pescatore che ha visto la scena ed è subito intervenuto in suo soccorso.

L’uomo ha per prima cosa chiamato subito le forze competenti e il Taxi Dog che ha trasportato il povero quattro zampe in una clinica veterinaria di Sassari, dove è stato curato: aveva molti denti rotti (per via delle bastonate) e la colonna vertebrale spezzata.

Nella foto, Calik viene assistito dalla clinica di Sassari

E’ stato poi portato al canile Primavera di Santa Maria La Palma, di proprietà di Silvia Tintus, che ha così commentato: “Lo abbiamo adottato perché se non lo avessi fatto avremmo dovuto chiedere sempre al Comune di Alghero il permesso per le cure. Martedì pomeriggio mi hanno comunicato che Calik non rischia la morte. L’intervento è durato parecchie ore perché nella caduta il quattro zampe si è fratturato la colonna vertebrale. Resterà da capire se nei prossimi giorni potrà ancora camminare o sarà necessario l’uso del carrellino“.

Calik viene salvato dalla polizia rurale

E chi lo ha lanciato dal ponte? E’ stata presentata una denuncia, e sui social è partito un appello per la ricerca di eventuali testimoni. Aggiornamenti nelle prossime ore.

Il ponte dove è stato lanciato Calik