TG cinofilo, Torino: cane muore di caldo nel baule di un’auto rubata

aladar

La vicenda accaduta ad Aladar, uno splendido esemplare di Borzoi (levriero russo), è una delle storie più tristi che abbiamo mai sentito. Siamo a Torino: Giulia, la sua padrona, era letteralmente innamorata di questo cagnone. E’ vero, lo aveva lasciato chiuso in macchina, ma solo perchè era stato appena operato ad una zampa e per pochissimi minuti. Il tempo è stato però sufficiente ai ladri per rubarle la macchina, come racconta la stessa Giulia: “Aladar era appena stato operato a una zampa, sono entrata nell’ambulatorio della clinica veterinaria Cvt a Rivoli per ritirare dei documenti, e quando sono uscita la mia Kia non c’era più: rubata da due uomini, pare, con a bordo il cane“.

Lei ovviamente non si è rassegnata: ha postato la foto di Aladar (immagine di copertina, ndr) su facebook e ha fatto denuncia ai carabinieri. Non è servito a nulla: qualche giorno dopo l’auto è stata ritrovata, con all’interno del baule il povero Aladar, morto per il caldo.

L’ultimo commento di Giulia è amaro: “Faremo l’autopsia, ci auguriamo solo che non l’abbiano preso a bastonate“.